Vodafone e Ho Mobile proseguono nella loro stranissima politica commerciale proponendo offerte operator attack praticamente simili (o possiamo anche affermare uguali): è come se in realtà ci fosse un unico operatore, peccato che non sia così. Ma cosa sta succedendo veramente in casa Vodafone?

Ho Vodafone confusione
Vodafone e il suo marchio low cost. Tante offerte, troppa confusione. Cosa ne pensate?

Difficile comprendere appieno la strategia commerciale in atto: da quando nel giugno 2018 è nata Ho Mobile a ridosso del lancio di Iliad, gli intenti sembravano chiari e forti: proporre un’offerta molto simile per contrastare subito l’avanzata del quarto operatore telefonico di cui già si parlava tantissimo prima della sua nascita.

Come funziona Ho Mobile? Cosa ne pensiamo? Abbiamo provato i servizi di Ho Mobile e vi raccontiamo i risultati dei nostri test in questo post. Continua a leggere cliccando qui…

Paura di Iliad?

Di Iliad si è cominciato a parlare circa due anni prima del suo lancio ufficiale nel maggio 2018. Da subito è stata chiara la sua politica marketing e commerciale anche grazie al successo ottenuto in Francia con il marchio Free Mobile. Per cui gli storici operatori telefonici italiani hanno cominciato a temere il nuovo concorrente ancor prima che arrivasse ufficialmente.

Il perché lo conosciamo tutti: fino all’arrivo di Iliad eravamo abituati ad offerte commerciali economiche, semplici e chiare provenire solo dagli operatori virtuali. Gli ormai più o meno noti MVNO.

Perfino Fastweb qualche mese prima del lancio Iliad aveva cominciato la sua nuova campagna marketing basandola sulla trasparenza. La campagna #nientecomeprima che sta proseguendo tutt’ora.

Sentire arrivare un operatore telefonico a tutti gli effetti, con una propria rete di proprietà, un’ottima copertura nazionale puntare su convenienza e soprattutto trasparenza ha fatto tremare i corridoi di TIM e Vodafone. Da troppi anni abituati a farla da padroni con offerte complicate, piene di vincoli, opzioni e servizi nascosti.

Ecco quindi la mossa di Vodafone: lanciare il suo MVNO personale all’attacco di Iliad. Ma ovviamente sin da subito si sono intravisti i rischi di pestarsi i piedi in casa non riuscendo bene a distinguere offerte e quindi i target.

I limiti di Ho Mobile e le offerte simili di Vodafone

Si è arrivati quindi a imporre il limite massimo di velocità di navigazione di Ho Mobile a 30Mbps in download su rete Vodafone. Per coloro che lasciano l’operatore rosso per passare a Ho Mobile è stato attivato un costo di attivazione proibitivo di ben 29,99 euro. E questo la dice lunga sulla strategia Vodafone.

L’operatore sta proponendo diverse offerte sia winback che operator attack, uguali ma dai costi differenti a seconda dell’operatore di provenienza. Va da sé che per coloro che vogliono lasciare Iliad l’offerta sia più economica. Peccato che la nuova offerta Vodafone va direttamente a scontrarsi con quella attuale di Ho Mobile.

Infatti entrambi gli operatori attualmente propongono un’offerta operator attack che propone minuti e sms illimitati verso tutti, 50Giga di internet in 4G Basic per Ho Mobile e 4G ma anche laddove disponibile 4.5G per Vodafone.

Insomma ci si fa la guerra in casa, con la differenza che Vodafone gode della rete ad oggi migliore in Italia mentre Ho Mobile rimane la “Cenerentola di casa” con un 4G Basic e una velocità limitata.

E poi con Ho se si decide di attivare la portabilità del numero, questa deve essere effettuata entro 15 giorni dall’attivazione della SIM. In caso contrario l’offerta si rinnoverà al costo standard di 11,99 euro invece di 6,99 euro.

Questo perché Ho Mobile, guarda caso proprio come Iliad, consente di poter richiedere la portabilità del numero anche in un secondo momento dall’attivazione della sim. Quindi vivendo in un paese troppo spesso popolato di furbetti, l’operatore ha pensato di aggiungere una limitazione anche in questo senso.

È possibile attivare l’offerta ho. 6,99 esclusivamente su una nuova SIM con contestuale richiesta di portabilità del numero da utenze iliad, 1Mobile, Kena Mobile, CoopVoce, Tiscali Mobile, BT Enìa/BT Italia, Lycamobile, NT Mobile, NV Mobile, Daily Telecom Mobile, Noitel Mobile, DIGI Mobil, Optima Mobile, ERG Mobile, PosteMobile, Fastweb Mobile, Welcome Italia, Green Mobile, Rabona Mobile, Foll-In.

L’offerta di Vodafone invece in questi giorni è riservata solo ad alcuni clienti selezionati a cui viene inviato un sms che invita a recarsi presso un rivenditore autorizzato Vodafone, coloro che invece non ricevono l’sms potrebbero, il condizionale è sempre d’obbligo, attivare la medesima offerta provenendo da Iliad e altri operatori anche virtuali ma in questo caso è escluso Ho mobile.

Nel caso invece dell’offerta in modalità winback, pare che invece possano approfittarne anche ex clienti non soddisfatti da Ho mobile, che giustamente non vogliono rinunciare alla rete Vodafone ma approfittano di un’offerta molto vantaggiosa.

Rimanendo sempre in campo Vodafone, questa stessa offerta con un costo leggermente maggiorato è destinata in versione operator attack per chi proviene da altri operatori come ad esempio Kena Mobile che appartiene a TIM.

Ho mobile e Vodafone: guerra in famiglia?

Fin qui la situazione, vista in maniera molto generale, appare quindi molto confusa ed è difficile tracciare il profilo della situazione marketing di Vodafone e Ho Mobile.

C’è anche da specificare che il “piccolino di casa” Vodafone sta anche proponendo un’altra offerta che è aumentata rispetto alla precedente e che attualmente costa 11,99 euro a cui è stata affiancata quella da 6,99 euro al mese ma solo per Iliad e MVNO.

Così i clienti non ci capiscono niente!

Cercando di mettersi un po’ nei panni dei clienti, a nostro modestissimo parere, tutte queste piccole guerre interne non fanno altro che destare non solo perplessità ma dubbi e confusioni ulteriori, spingendo probabilmente molti utenti nelle braccia della concorrenza.

Gli storici operatori telefonici italiani temono Iliad, questo è chiaro, ma non possono darlo a vedere, ma intanto continuano a non imparare dai propri errori. Errori che superato il momento naturale di stallo per Iliad, potrebbero pesare ancora nelle scelte d’acquisto dei prossimi mesi.

Come sempre fateci conoscere anche la vostra opinione e le vostre impressioni su queste strategie commerciali e che effetto hanno su di voi.

12 commenti

  1. Per me il concetto è sempre il medesimo, la politica è cercare di riacquistare i vecchi clienti con condizioni apparentemente favorevoli e poi(come sappiamo tuttii caricargli servizi nascosti e vincoli) ma sono sicuro che ormai molta gente non abbocca più. Buona serata a Tutti.

  2. Salve iliad… Chi ha fatto cose illecite continuerà a farlo sempre… Sto in iliad da appena uscita sul mercato italiano(finalmente! ) mi trova alla grandissima… Non dico di aver linea ovunque (tanto anche con altri operatori e cosi) ma sto finalmente pagando un servizio eccezionale con pochi duri… Grazie davvero Iliad.. Non cambierò mai in altri operatori anche se dovessi pagare meno di ciò che iliad mi fa pagare… Sto divinamente bene… Complimenti davvero

  3. Sono passato ad Iliad da Vodafone, perché stanco di ricevere solo offerte che contemplassero più giga, ma con aumento del costo mensile che già era piu elevato rispetto ad Iliad pur offrendo pochi giga minuti illimitati e SMS a pagamento

  4. Purtroppo una pianta che nasce storta è molto difficile da raddrizare ! SORPRENDE che Tim e Vodafone continuano imperterrite con la loro politica di rimodulazioni e tariffe senza senso e con vincoli ridicoli e insopportabili , continuando con la poca trasparenza non rendendosi conto che, con l’arrivo di Iliad è davvero ! ma davvero cambiato tutto !!! gli utenti hanno aperto gli occhi !! Loro quando li apriranno?

  5. Con iliad da pochi giorni e mi trovo molto bene. La copertura uguale alla precedente Tre. Quindi perché pagare il doppio se addirittura può avere margine di miglioramento?

  6. Da poco che sono con Iliad. Il segnale è come gli altri operatori, servizio trasparente ed eccellente. Facile ed intuitivo. Costo rispetto a vodafone, senza paragoni. Tim non parliamone, ho in corso una conciliazione.

  7. Purtroppo chi nasce ladro non può morire santo. Vodafone e specialmente Tim sono dei ladri autorizzati dello stato italiano che non fa nulla per controllarli. Comunque io prima ero con Tim e da 10 euro al mese sono arrivato a 17. Addirittura l’ultimo mese che o fatto la ricarica gli o messo 20 euro e non bastavano per attivare la promozione. Inoltre avevo fatto disattivare da Tim tutti i servizi a pagamento. Che in un mese senza che avevo fatto nulla si sono attivati 10 servizi a pagamento di 5 euro ciascuno. Finalmente appena è uscito iliad sono passato con loro e sono finiti tutti i servizi nascosti a pagamento. Quello che ti dicono loro fanno. Devi pagare 5,99 al mese e io finalmente pago solo questi. Prima con Tim ogni mese c’era sempre una sorpresa indesiderata. Per me Tim può pure fallire non me ne frega niente. Anzi, sarei contento. Perché come hanno fregato me hanno fregato milioni di italiani. Vi auguro una buona giornata a tutti…

  8. Ho aderito ad Ho.mobile con l’offerta inizialeca 6,99. Dire eccezionale è riduttivo, prende anche in luoghi sperduti privi di segnale per altri operatori, Iliad e Tim compresi (testato con i miei occhi). Internet alla grande, 30 giga sono più che sufficienti, mi avanzano sempre. Che dire, la potenza di Vodafone ma a un prezzo bassissimo

  9. E divento uno scifo e poi è bello che ti mandano sms che poi cambiare il operatore pero se qualcuno a cellulare con vincolo non poi fare nulla e tuta presa per qullo mi di spiace dire ma e cosi.

  10. Io sono passato a Ho mobile da Tim e va alla grande ! 50 giga a 9.99 prende dappertutto e come velocità non mi posso lamentare app di gestione funzionale e niente costi nascosti ne servizi non richiesti.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here