Il business di Iliad non è sostenibile a lungo. Vodafone snocciola i propri dati e deve registrare qualche sconfitta, con un +50% di portabilità in uscita e un numero complessivo di clienti che si salva solo grazie all’effetto paracadute di Ho. Ma i vertici Vodafone stanno più che tranquilli, perché secondo loro Iliad dovrà presto cedere e alzare i prezzi.

Vodafone logo in fiamme
Infuocate le dichiarazioni dei vertici Vodafone che devono registrare in Italia dati non brillanti a causa del nuovo competitor Iliad.

Tempo di trimestrali e presentazioni dei conti. Anche Vodafone ha rivelato nelle scorse ore i risultati finanziari trimestrali. Trimestre che si è concluso lo scorso 30 Settembre.

I dati erano particolarmente attesi dalla stampa, ma anche dai consumatori più attenti al mercato della telefonia. I motivi ovviamente sono da ricollegarsi proprio all’arrivo di Iliad in Italia, che nel corso di questi mesi ha senza dubbio stravolto le strategie degli operatori sul territorio italiano, grazie alla sua accessibilità nei prezzi.

Il rischio che il subentro dell’operatore francese nel nostro territorio potesse influenzare negativamente i conti dei concorrenti era piuttosto alto, complice una campagna marketing decisamente aggressiva e un passaparola che ha fatto la fortuna di Iliad.

E la conferma è effettivamente giunta grazie al documento diffuso da Vodafone Italia, nel quale si menzionano ricavi pari a 1,972 miliardi di euro sui servizi mobile, e 523 milioni di euro sul fronte della telefonia fissa.

Complessivamente parliamo di una cifra pari a 2,5 miliardi di euro. Risultati inferiori a quelli registrati nei mercati tedeschi e inglesi, ma superiori a quelli spagnoli. Nick Read, CEO della Vodafone Group, ha confermato che il calo dell’utenza mobile è stato proprio frutto dell’accesa competizione con Iliad, sottolineando in particolare di come la maggiore parte degli utenti dell’operatore francese provengano proprio dalla portabilità.

La performance nella maggior parte dei mercati è stata positiva nel primo semestre dell’anno e abbiamo intrapreso azioni commerciali e operative decisive per rispondere alle difficili condizioni competitive in Italia e Spagna.

Nick ha comunque voluto rassicurare che i cali sono stati ammortizzati dall’operatore virtuale di Vodafone, Ho Mobile, con un incremento pari a 491.000 di portabilità effettuate tra i mesi di Giugno e Settembre. (leggi: passa a Vodafone oggi).

Secondo Vodafone Iliad tornerà presto sui propri passi…

Rivoluzione Iliad

L’amministratore delegato del gruppo Vodafone ha poi espresso alcuni dubbi in merito alla strategie di prezzo attuali di Iliad, la cui accessibilità potrebbe presto spingere l’operatore francese a tornare sui propri passi e incrementare i costi delle offerte.

Note positive anche per quanto riguarda il lato fisso, con Vodafone al momento molto soddisfatta della collaborazione con Open Fiber, con i ricavi aumentati del 7,9% e circa 5,8 milioni di abitazioni raggiunte nel corso di questi mesi. Ricordiamo, a questo proposito, che a partire dal 31 Ottobre 2018 la copertura della fibra Vodafone si è estesa anche a Castenaso, Castel Maggiore e Collegno. Nel mirino delle città che godranno della copertura nelle prossime settimane troviamo anche Busto Arsizio, Novara, Sassari e Siracusa.

Da questo punto di vista le soddisfazioni arrivano anche dai servizi Vodafone, come l’assistenza automatica dell’operatore che ha raggiunto i 2 milioni di interazioni al mese e una percentuale di risposte corrette pari al 90%. Ottimi risultati anche per l’applicazione MyVodafone, che in Italia vede l’80% degli abbonati attivi su di essa.

Se questa notizia ti ha interessato, non dimenticarti di aggiungere UpGo.news su Facebook e di continuare a seguirci per restare sempre informato sul mondo della telefonia.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here