Si moltiplicano i rumors in queste ore relativi ad un prossimo approdo di Ho Mobile nel mercato italiano. Si tratta di VEI, nuovo gestore virtuale interamente in mano a Vodafone. Che il nome sarà Ho Mobile è un’anticipazione esclusiva di UpGo.news. Una notizia che abbiamo rivelato ormai mesi fa e che, in quanto rumor, è tutta da confermare. Anzi, in realtà, è proprio l’approdo di VEI di Vodafone nel mercato italiano a dover essere ufficializzato. Quello che è noto è che tutto è pronto. Il nuovo gestore VEI possiede tutte le autorizzazioni per poter lanciare la propria offerta commerciale. E anche la fase di rodaggio tecnico è stata completata. Forse il lancio avverrà nelle prossime ore…

Notizie Ho Mobile
Vodafone pronta a far debuttare, forse già nelle prossime ore, il gestore HO MOBILE. Il nuovo operatore nascerà con l’obiettivo di frenare ILIAD.

Ovviamente, in quanto MVNO (gestore virtuale) VEI, a differenza di Tim, Vodafone, Wind Tre ma anche di Iliad non avrà una propria rete e non possederà infrastrutture. Si appoggerà semplicemente su quelle messe a disposizione da Vodafone, sua madre anche dal punto di vista del controllo societario. E allora che bisogno c’ è di un nuovo operatore mobile?

Semplicemente permettere a Vodafone di entrare in un mercato che per il momento si è guardata bene dal cavalcare: quello delle telefonate e dell’internet a basso costo. Il target che sta facendo la fortuna di Iliad in queste prime settimane di debutto.

E così anche Vodafone, seppur in mancanza di numeri ufficiali sulle portabilità in entrata ed in uscita dei vari gestori, pare abbia messo gli occhi sulla sfida del presente. Magari richiamati dalle tante foto di lunghe file per utilizzare gli innovativi SimBox di Iliad, le macchinette che stanno in tutto e per tutto sostituendo la rete di negozi fisici.

Ho Mobile, come Iliad, sfrutterà prevalentemente la potenza dell’online e indirizzerà le proprie tariffe in un tentativo di stretta concorrenza con l’operatore francese entrante. Tutti illimitato, solo per qualche euro, nella massima trasparenza tariffaria.

Un’operazione del tutto simile a quella messa in piedi da TIM con Kena Mobile. La moda del doppio brand per il medesimo gestore della quale abbiamo scritto in questo articolo e che tutto sommato è una storia già vista. Anche in Europa, il settore degli MVNO è invaso dai gestori tradizionali che trovano nel segmento dei virtuali lo spazio per testare nuove soluzioni e limitare le perdite di clientela. Una tendenza che sta mettendo in difficoltà i virtuali veri e propri, indipendenti dal punto di vista finanziario dalle grandi compagnie e che oggi sono costretti a competere con “virtuali mascherati”, come appunto Kena Mobile dietro la quale si cela in tutto e per tutto, Telecom Italia.

Di come la faccenda venga gestita fuori dai nostri confini, negli altri Paesi Europei, abbiamo scritto un articolo dedicato.

Ho Mobile utilizzerà le edicole e un nuovo sistema di vendita

Stando sempre alle indiscrezioni non confermate di queste ore ma che vogliamo raccontarvi in esclusiva, Ho Mobile utilizzerà una formula di vendita innovativa. Le sim di Ho Mobile saranno rese disponibili, già preattivate, presso le edicole selezionate dalla compagnia. Bisognerà effettuare un percorso di attivazione attraverso il sito web del gestore. Le edicole dovrebbero quindi essere il corrispettivo dei totem simbox di Iliad.

La tariffa di lancio di Ho Mobile dovrebbe essere vicinissima e poco più cara di quella attualmente offerta da Iliad. Ma nelle prossime ore riusciremo sicuramente a raccontarvi di più. Per restare sempre aggiornati sulle notizie della nuova HO MOBILE iscrivetevi al nostro Canale Telegram oppure seguite la nostra Pagina Facebook.

1 commento

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here