Parte da cinque città il progetto Mise-Mibact che mira a creare una copertura wi-fi da Nord a Sud. Basta scaricare la app WiFi.Italia.it per connettersi gratuitamente e in modo semplice e veloce su tutto il territorio nazionale.

Wifi Italia
Nasce WiFi Italia. Navigazione gratuita dal Nord al Sud dell’ Italia. Nuova applicazione WiFi.Italia.it

Realizzata dal ministero dello Sviluppo Economico e da quello dei Beni Culturali e dall’Agenzia per l’Italia Digitale, Wi-fi Italia.it parte con le adesioni di Roma, Milano, Firenze, Prato, Trento e delle Regioni Emilia Romagna e Toscana.

L’idea finale è creare una grande rete federata che possa coprire l’Italia intera con una rete wi-fi capillare, come hanno già molti altri paesi.

Roberto Viola, Direttore della DG Connect della Commissione Europea, è stato felice di annunciare l’inizio della collaborazione tra l’Italia e la Commissione europea per creare sinergie tra l’iniziativa Wi-Fi Italia e quella di Wifi4EU dell’Unione Europea.

Questa collaborazione potrà rendere efficaci i due progetti che condividono lo stesso obiettivo. Il tutto parte dal “Protocollo per la diffusione di piattaforme intelligenti al servizio del turista sul territorio italiano” firmato nel 2016 da Mise, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e Agenzia per l’Italia Digitale.

La app è compatibile con i vari sistemi operativi più diffusi, in italiano e in inglese, pertanto diventa anche uno strumento molto utile per il turismo. Quando viaggiamo all’ estero infatti è comodo e facile trovare una rete wi-fi a portata di mano per le strade o nei locali, mentre in Italia ancora non è ancora disponibile un servizio completo ed efficiente in tal senso.

Siamo in ritardo con il processo di digitalizzazione del nostro Paese e a questo punto è importante insistere affinché le nostre strutture ricettive siano competitive con il resto del mondo, anche per quanto riguarda i servizi. Non a caso stiamo stimolando tutti i musei italiani ad essere più presenti sulla rete, con dei siti web aggiornati e interattivi” ha dichiarato Dario Franceschini.

Molti lo definiscono un primo passo per il nostro paese verso un cambiamento importante. Ogni utente potrà navigare in tutte le reti federate distribuite sul territorio nazionale e nei punti di accesso posizionati, strategicamente, nei luoghi del turismo e della cultura.

Scaricando la app si verrà in possesso di un account Spid automatico per potersi registrare. “L’Italia sta recuperando su tutti gli aspetti della connettività – ha fatto notare il sottosegretario allo Sviluppo economico Antonello Giacomelli –  WiFi.Italia.it ci permetterà di avere una fotografia reale e completa del turismo del nostro paese. E per la prima volta, ad avere questi dati non sarà un gigante del web, ma un paese, il suo sistema pubblico, disponibile a collaborare con tutti e soprattutto con i giovani”WiFi.Italia.it

SHARE

Lascia un tuo commento