Manca poco ormai al tanto atteso ritorno alla fatturazione mensile, un ritorno pubblicizzato a gran voce dai vari operatori di telefonia come se stessero facendo un favore agli utenti, quando invece la fatturazione mensile, lo ricordiamo, è ormai un obbligo di legge. Ma il ritorno ai famosi 30 giorni non è detto che sia una buona notizia, anzi.

Logo Wind
Ecco tutte le rimodulazioni che riguarderanno Wind da aprile 2018

Per quanto riguarda Wind dal prossimo 5 aprile 2018 avverrà questo ritorno alla fatturazione mensile. Un ritorno salutato dal già annunciato incremento ogni mese dell’8,6% che finora era annuo attraverso il pagamento di una tredicesima mensilità invece delle tradizionali 12. In molti hanno sperato fino all’ultimo che questo aumento mensile non ci sarebbe stato. Diciamo subito che almeno nel caso di Wind c’è anche una buona notizia.

Wind ha confermato che ogni mese ci sarà l’aumento nelle tariffe per la telefonia fissa e mobile in abbonamento pari all’8,6%. Le mensilità saranno 12 e i costi annui saranno quindi immutati, le fatture saranno nuovamente bimestrale e non a 56 giorni come fino ad oggi ma il calcolo degli aumenti è di conseguenza questo:

Tariffa Migliore Oggi

Se attualmente avete un abbonamento che costa 10 euro, con la fatturazione mensile salirà a 10,86 euro ogni mese ma la notizia positiva accennata prima è che Wind aumenterà anche le soglie dei piani tariffari di circa il 10%. Quindi se avete un piano tariffario con bundle da 1000 minuti di chiamate e 10 Gb di internet mobile, diventano dal 5 aprile 1100 minuti di chiamate e 11Gb di internet mobile.

In questo caso un aumento mensile abbinato ad un aumento delle soglie del proprio piano tariffario rende questo passaggio sicuramente più indolore ma attenzione perchè questo aumento delle soglie non sarà applicato a tutti i piani in abbonamento.

Wind ha infatti pubblicato una lista di offerte che non saranno interessate da queste modifiche ma riceveranno uno sconto pari al 7,9% sul costo annuale. Nel caso invece la vostra offerte fosse fra quelle interessate alle modifiche, avrete il diritto di recedere gratuitamente entro il 5 aprile 2018 tramite raccomandata, email PEC o chiamando il 155.

Wind. Ecco le tariffe scontate del 7,9% annuo.

Wind ha pubblicato sul proprio sito ufficiale questo elenco delle tariffe che avranno uno sconto annuale pari al 7,9%.

  • Wind 8
  • Wind 5
  • Wind 4
  • Mega One
  • Linea Mobile Tre a Zero
  • Linea Mobile Minuti Inclusi
  • Linea Mobile Liberty
  • Internet 5 GIGA (attivati a partire dal 24/07/2017)
  • Internet 5 GIGA Professional (attivati a partire dal 24/07/2017)
  • Internet 30 GIGA
  • Internet 30 GIGA Professional
  • Internet 20 GIGA (attivati a partire dal 27/03/2017)
  • Internet 10 GIGA Professional (attivati a partire dal 27/03/2017)
  • All Inclusive Unlimited Full Edition
  • All Inclusive Unlimited Premium (attivati a partire dal 10/03/2014)
  • All Inclusive Top Mondo Professional
  • All Inclusive Smart SIM Edition
  • All Inclusive Smart 300 Sim Edition
  • All Inclusive Smart 300
  • All Inclusive Silver
  • All Inclusive Silver SIM Edition (attivato fino al 11/11/2012)
  • All Inclusive Plus
  • All Inclusive Platinum SIM Edition
  • All Inclusive Platinum New
  • All Inclusive New
  • All Inclusive Gold SIM Edition
  • All Inclusive Gold New
  • All Inclusive Gold
  • 50 Special
  • Wind Magnum 20 GIGA
  • Wind Magnum 30 GIGA
  • Wind Magnum Pro 30 GIGA
  • All Inclusive Smart (attivato fino al 13/11/2011)

Nel frattempo cliccando su questo link, sarete indirizzati alla pagina ufficiale di Wind con tutte le spiegazioni e approfondimenti del caso. Inoltre potrete calcolare voi stessi in maniera semplice e veloce come cambierà il vostro piano telefonico a partire dal prossimo 5 aprile 2018.

Le prime fatture interessate dalle modifiche saranno ovviamente tutte quelle che partono dal 5 aprile, avranno cadenza bimestrale. Tuttavia le fatture emesse prima e per ovvi motivi anche tecnici potrebbero presentare una durata inferiore per adeguarsi alla nuova fatturazione. Nuova ovviamente si fa per dire!

È possibile inoltre verificare che la propria spesa annua non cambia rispetto alla fatturazione a 4 settimane facendo un rapido calcolo e dividendo l’attuale canone per 28 giorni, quindi moltiplicare per 365 giorni e si otterrà la spesa annua che può essere moltiplicata per 12 mesi e si otterrà lo stesso importo.

Intanto i clienti Wind che hanno sottoscritto offerte con durata 7 giorni riceveranno questo sms di avviso:

Modifica contratto: dal 03/04/2018 le opzioni si rinnovano mensilmente. Per riposizionamento dell’offerta il costo nominale della Call Your Country Super passa da 2,5E/7gg a 10,86E/mese senza variazioni della spesa annuale. Il traffico incluso si adegua alla nuova durata con min illimitati verso Wind, 220 min verso tutti e 4,4 GIGA. Recesso da contratto o passaggio altro operatore senza costi entro il 2/4/18. Info su wind.it/info o 155

Quindi anche tutte le opzioni tariffarie di Wind saranno rimodulate con scadenza certa ogni 30 giorni e subiranno anche un piccolo incremento nel costo totale.

Ecco di seguito alcuni esempi di opzioni tariffarie interessate dalla rimodulazione su base mensile:

  • Opzione Minuti Illimitati da 5 euro ogni 4 settimane a 5,43 euro al mese;
  • Opzione 1 Giga da 3 euro ogni 4 settimane a 3,25 euro al mese;
  • Opzione 3 Giga da 6 euro ogni 4 settimane a 6,51 euro al mese;
  • Opzione 5 Giga da 9 euro ogni 4 settimane a 9,77 euro al mese;
  • Opzione 200 minuti da 3 euro ogni 4 settimane a 3,25 euro al mese;
  • Opzione 200 sms da 1 euro ogni 4 settimane a 1,08 euro al mese;
  • Opzione Noi Romania da 3 euro ogni 4 settimane a 3,25 euro al mese;
  • Opzione Noi International da 5 euro ogni 4 settimane a 5,43 euro al mese;
  • Opzione Noi International Europa&Usa da 3 euro ogni 4 settimane a 3,25 euro al mese;
  • Tariffa Wind Basic da 0,50 euro alla settimana a 2,17 euro al mese;
  • Sms MyWind da 0,19 euro alla settimana a 0,82 euro al mese.

In commercio con Wind ci sono anche altre opzioni tariffarie che invece non subiranno alcuna rimodulazione su base mensile, mantenendo intatto il loro attuale costo.

In questo momento di passaggio che sarà piuttosto confuso, conviene sempre controllare il proprio piano tariffario, le opzioni eventualmente attive e se non si riceve un avviso da parte di Wind, chiamare il servizio clienti oppure recarvi presso uno dei rivenditori autorizzati di Wind. Tutte le offerte passa a Wind

SHARE

Lascia un tuo commento