Wind Tre leader italiana nel 5G. A parlare, nelle scorse ore, l’ AD dell’azienda (ormai non possiamo più chiamarla joint venture, visto che il controllo è tutto di Hutchison) Jeffrey Hedberg. La telefonia di quinta generazione sarà in grado di portare tanta velocità in più ma avrà soprattutto il vantaggio di ridurre in maniera netta ritardi e latenze, aprendo le telecomunicazioni a nuove straordinarie opportunità. In questa rivoluzione senza precedenti, Wind Tre sarà protagonista assoluta. Ed Hedberg promette un esordio davvero anticipato. I primi lanci del 5G di Wind Tre, li avremo già nel 2019. L’anno che abbiamo ormai alle porte.

Boom Wind Tre
Wind Tre prima nel 5G. La compagnia potrebbe effettuare il lancio della nuova tecnologia già il prossimo anno. Jeffrey Hedberg guarda alla rivoluzione digitale della telco.

Il 5G è più vicino di quanto sembri. Anzi, è proprio dietro l’angolo. Anche in casa Wind Tre. Ora la società vuole sfruttare un grande vantaggio competitivo. Quello di avere già le mani in pasta, con un upgrade generale, costosissimo, che riguarda l’intero network.

Già qualche buon risultato è stato portato a termine ma Wind Tre è nel pieno del processo di ammodernamento della rete, e soprattuto sta portando avanti un complicato lavoro di integrazione della rete 3 e di quella Wind. Un percorso complicato che ha ricevuto qualche stop a causa del ban americano su ZTE. Ora i lavori sono tornati a procedere spediti, anche grazie al contributo di Ericsson e quindi, per Wind Tre, l’aggiornamento al 5G è, per paradosso, più facile che per le compagnie competitor.

E poi il 5G potrà finalmente portare Wind Tre verso l’obiettivo più importante: il network parity. Ovvero il raggiungimento di prestazioni di rete del tutto simili a quelle registrate da Tim e da Vodafone. La rete Wind Tre, lo ricordiamo, serve e continuerà a servire a lungo anche i clienti del nuovo quarto gestore mobile Iliad.

> Guarda le offerte passa a Tre

Iliad potrà sfruttare anche il 5G di Wind Tre

E a proposito di Iliad, ricordiamo ciò che chi ci segue abitualmente qui su UpGo.news sa bene. E cioè che l’accordo di ran sharing tra Iliad e Wind Tre, riguarda anche il 5G. Per un periodo relativamente lungo, di ben 10 anni.

L’esordio quindi del 5G nel 2019, potrebbe quindi riguardare anche Iliad.

Come sempre, continueremo a seguire Wind Tre e i tanti progressi della nuova rete unica, con particolare interesse. Per oggi è tutto.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here