Momenti difficili per la fusione Wind 3. Torniamo a parlare, in questo speciale, del matrimonio più complicato della telefonia italiana. Wind e 3 continuano come da tabella di marcia, l’ integrazione delle proprie reti. Ma c’ è qualcosa che non va. Come ci segnalano gli utenti della community di UpGo.news su Facebook, il roaming nazionale Wind, ora aperto anche al 4G, sta creando moltissimi problemi ai clienti.

Wind Tre caos
Wind Tre. C’ è qualcosa che non va. L’ integrazione delle reti prosegue ma il roaming nazionale per i clienti 3 Italia sta causando disagi e problemi.

Anche quest’ ultimo step del processo d’ integrazione sta causando moltissimi disservizi. Come previsto, Wind Tre ha aperto il 4G di Wind ai clienti di 3Italia. La tecnologia 4G era al momento l’ unica rimasta esclusa dal nuovo roaming nazionale che permette ai clienti di 3 Italia di godere in teoria di più copertura, grazie alla rete arancione ormai sorella.

L’ apertura del 4G è bene ricordarlo, proseguirà nei prossimi giorni. Secondo nostre fonti vicine all’ azienda l’ accesso su scala nazionale dovrebbe ultimarsi tra il 3 e il 5 agosto. Anche con qualche giorno d’ anticipo rispetto al previsto. Ovviamente, godranno del 4G solo i clienti 3 con opzione attiva.

Eppure al momento, secondo quanto ci riportano molti lettori, il 4G Wind è accessibile solo dopo forzatura della ricerca rete da sistema operativo. Lo smartphone, automaticamente, proprio non ne vuole sapere di collegarsi in LTE Wind. Problema probabilmente analogo a quello riscontrato all’ apertura del roaming 2G e 3G, quando i tecnici Wind Tre intervennero dando una sistemata alle priorità attraverso un aggiornamento sim da remoto ed invisibile agli utenti.

Anche forzando l’ accesso manualmente comunque, il 4G di Wind non entusiasma i clienti di 3. Lento, già di suo e oggi probabilmente con qualche problema di saturazione visto il nuovo carico di utilizzatori.

Insomma, gli utenti 3 erano abituati ad una loro rete, non molto estesa ma certamente meglio progettata. E non sarebbe un problema se potessero utilizzare il roaming di Wind come semplice tappabuchi. E invece, la rete 3, ormai è evidente, è in corso di dismissione.

Il network ex H3G per come l’ abbiamo conosciuto fino ad ora non esisterà più. Sarà smembrato, in parte consegnato al nuovo operatore Iliad come da accordi e in parte switchato per emettere segnale Wind.

Per attenuare la confusione soprattutto dei clienti meno smanettoni, Wind Tre sta ponendo rimedio facendo apparire sui telefonini dei clienti il logo 3ITA anche quando collegati alla rete arancio. Qualcuno infatti già ci segnala una inedita e curiosa 3 ITA in edge. Si tratta ovviamente di un escamotage per rendere più digeribile l’ utilizzo contemporaneo di due reti distinte ma facilmente aggirabile attraverso applicazioni gratuite come Phono di Android che mostra sempre la rete reale alla quale il telefonino è collegato. Anche per questo update del nome rete comunque, bisognerà attendere alcuni giorni affinché sia completato su scala nazionale.

3 in roaming Wind. Chiamate che cadono in continuazione

Un telefonino 3 è oggi costretto a passare continuamente da una rete all’ altra. Ovviamente questo sta avendo ricadute anche sulle batterie, visto che il telefonino è maggiormente “stressato” dal continuo lavoro di ricerca ma ciò che allo stato attuale infastidisce di più i clienti 3 è il problema della caduta delle chiamate.

Si tratta del cosiddetto handover, il passaggio da un’ antenna all’ altra durante una chiamata o una sessione di navigazione. Funziona senza problemi sulla stessa rete mentre non funziona nei passaggi da Wind a 3 e da 3 a Wind, al momento reti ancora distinte e indipendenti. Quando un cliente effettua una chiamata ed esce dalla copertura di 3 lo smartphone si connette a Wind causandone però l’ interruzione.

Un problema che sarà ovviamente risolto con la creazione della rete unica nazionale Wind Tre. Ma serviranno, nella migliore delle ipotesi, circa due anni.

Noi di UpGo.news restiamo come al solito attenti nel raccontarvi disservizi e nel segnalare problemi. Ovviamente, in questo momento così concitato è molto utile la condivisione in rete da parte degli utilizzatori dei servizi 3. Per questo, vi chiediamo ancora una volta di commentare, segnalandoci la vostra esperienza con questa 3 sposa di Wind. Potete utilizzare lo spazio commenti in basso in questo articolo o il post Facebook dedicato.

9 commenti

  1. Ho sin dalla prima uscita (2008 circa) una chiavetta usb Tre per l’utilizzo di internet; solo da ieri (07/11/2017)dopo alcuni giorni di cali di copertura nel segnale mi sono accorto che la rete dalla Tre è improvvisamente divenuta Wind in roaming, cambiando anche automaticamente e unilateralmente il piano tariffario da 90 cent/ora con la copertura della rete Tre, a 60cent/Gb per il roaming nazionale sotto copertura di “altra rete”.

  2. A Latina (sud di Roma) da due giorni non c’è più segnale Wind per chi possiede telefonini dual band. Vi ricordo che la maggior parte dei telefonini per anziani non sono 3G (né tantomeno 4G). Il centro Wind ci ha fatto ricomprare sim e telefonino, truffandoci. L’assistenza Wind (il 155) ha blaterato solo sciocchezze. Se nel giro di qualche giorno non torna il segnale, cambiamo operatore.

  3. Sono giorni che non ho la possibilità di accedere ad Internet con web pocket. Il telefono invece funziona, maluccio ma funziona. Sono a Prato. Qualcun altro nella mia situazione?

  4. Stessa situazione a Capua (Caserta), la linea voce è notevolmente diminuita di segnale dal giorno 7 novembre, prende solo in sparuti punti, mentre la linea dati (web poket) è praticamente inesistente.

  5. SONO CLIENTE 3 DA ALMENO 10 ANNI ORA SONO IN BELGIO PER LAVORO E NON HO PIU RICEZIONE NON POSSO CHIAMARE E NEANCHE RICEVERE ,GRAZIE 3 PER TUTTI I SOLDI CHE TI HO LASCIATO IN QUESTI ANNI…

  6. Vecchio webcube 21.6 non riconosce la nuova rete 222-88 di Tre/Wind come rete “home” e quindi si rifiuta di agganciarla, stessa cosa con il vecchio webpocket Onda pn80, che si rifiuta di allacciare la rete riconosciuta come Wind e non Tre…

  7. E secondo loro noi dovremmo stare così per due anni???? Io ho 3 contratti con 3. Da qualche mese riscontravo problemi ma da circa un mese internet è assente e il telefono spesso con nessun servizio. Gli operatori dicono solo che hanno aperto una segnalazione. Ma le bollette arrivano puntuali come un orologio. Non si può recedere dal contratto senza incorrere in more e problemi quindi noi cosa facciamo????

  8. usavo un pocket wi-fi e relativo adattatore al pc, con sim della 3 , opzione 4GLTE, e finzionava benissimo; ora con wind non funziona più in nessun modo.
    La cosa strana è che la stessa sim l’ho messa su una chiavetta 3 e ,con sorpresa, va “come un treno” , nei limiti di una chiavetta ,più lenta, ma funziona sia la posta che internet. Qualcuno sa spiegarmela ?

  9. La fusione ‘incomprensibile’ è da anni che crea problemi.
    Se uscire da questa assurda rete costosa ed inefficiente con una assistenza che vorrei tanto dimenticare
    fosse facile e senza oneri (scorretti non si può rifilare in vendita un router modificato che non si può usare con altro gestore fibra)
    se fosse facile … forse dopo due anni si potrebbe anche rientrare ….

    Vodafone … che per quattro mesi mi ha dato un servizio pessimo dovuto al solito router guasto .. ha signorilmente accettato la mia uscita senza alcuna pretesa (non dover più gestire le 84 segnalazioni di anomalie … era già un successo).

    Con Infostrada (dove le anomalie vanno inviate a Wind, ma la fattura la manda tre … che tuttavia non sa’ nulla, …. più o meno) le segnalazioni non si sà nemmeno a chì inviarle … ho smesso di pagare chiedendo una documentazione dettagliata dei costi fatturati (in modo errato a mio avviso, … ma posso sbagliare .. sò ancora leggere) niente documentazione, la banca non paga più … aspettiamo un momento di saggezza. E magari un minimo di assistenza per quel router che non fà quanto scritto nel manuale fornitomi … nessuna assistenza nemmeno dal fabbricante …è un prodotto realizzato solo per Wind non non lo assistiamo.

    Vorrei tanti lasciare a questo gestore che conosco da tanti anni …(ho ancora un indirizzo mail con la finale .iol …. anni ‘90 … assorbito poi da Wind)
    un pò di tempi per rimettersi in piedi decentemente da una fusione assurda.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here