La fusione tra Wind Tre è ormai realtà. Ed uno dei risultati immediati di questo storico merger è la fine del contratto di gestione della rete con Ericsson. Oggi l’ azienda svedese annuncia esuberi per 354 addetti. Una riduzione pesante del personale che riguarderà principalmente le sedi di Roma e Napoli.

Wind Tre lavoro licenziamenti
La fusione tra 3 e Wind causa licenziamenti. Noi lo avevamo annunciato tempo fa. Ecco la nota di Ericsson, l’ azienda svedese che ha perso l’ appalto per la gestione della rete mobile, ora affidata a ZTE.

Restare competitivi e garantire all’ azienda di sopravvivere anche nel Bel Paese e anche se orfani del mega appalto con il nuovo operatore. Wind Tre ha infatti affidato la completa realizzazione della nuova rete ai cinesi di ZTE, finora assenti in questo settore in Italia. Si tratta dell’ operazione più importante di questo tipo mai chiusa nel nostro Paese.

TUTTE LE NOTIZIE SULLA FUSIONE TRA WIND E TRE

Intanto però i Sindacati sono sul piede di guerra e si è chiesto nell’ immediato un incontro con il Ministero dello Sviluppo Economico per discutere del futuro dei lavoratori Ericsson.

La speranza, secondo molti osservatori, è che ZTE sprovvista di adeguato personale per gestire l’ appalto italiano di Wind Tre, possa, almeno in parte, riassorbire il personale licenziato.

Preoccupazione anche per i rivenditori del nuovo operatore unico. Per il momento infatti i due brand restano separati e di conseguenza le due reti commerciali. C’ è però chi è pronto a scommettere che presto, si creeranno sinergie anche in questo settore, cercando di ottimizzare anche il settore della rivendita dei servizi.

NOTIZIE: LICENZIAMENTI IN VISTA PER WIND TRE

Ecco la nota ufficiale dell’ azienda che specifica i motivi del mega esubero.

“Tale decisione risponde alla necessità di incrementare l’efficienza e di adeguare le operazioni ai volumi di business per restare competitivi e garantire profittabilità. Ericsson è disposta a impegnarsi in un dialogo costruttivo con le organizzazioni sindacali al fine di individuare le migliori soluzioni. Ericsson conferma inoltre il proprio impegno in Italia, dove è presente dal 1918, oggi con circa 3800 dipendenti”.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here