Finisce un’ epoca. Per gli appassionati, si chiude una pagina di storia. Da poche ore, in tutto il territorio nazionale, è inibito il roaming con TIM. Dopo più di 10 anni, i clienti 3 Italia non possono più utilizzare la rete mobile di Telecom Italia. Ora Wind Tre, è pronta a camminare con le sue gambe. Con le sue due reti, oggi ancora separate ed il roaming nazionale Wind disponibile per tutti i clienti di 3 Italia. Ma com’ è ad oggi la situazione? E’ meglio o peggio rispetto a quando le due compagnie erano normali concorrenti?

Wind Tre Tim
Wind Tre. Finisce il roaming TIM e si chiude una pagina di storia della telefonia italiana. Reggerà la rete Wind l’ intero carico di clienti? E a breve arriverà anche il peso del roaming di Ho Mobile – Iliad. Ecco la complessa situazione delle reti Wind e 3.

Il roaming TIM è stato fin dalla nascita la stampella, necessaria a 3, per poter erogare i propri servizi sull’ intero territorio nazionale. Un roaming che nel tempo è apparso sempre più limitante, perché nella gran parte dei piani telefonici di 3, la navigazione sotto rete TIM prevedeva esosi esborsi extra soglia. E questo gli utenti di 3 lo sanno bene.

Dall’ altra parte TIM garantiva ovviamente, almeno per le telefonate, un’ egregia copertura del territorio nazionale.

Ma come siamo messi ora?

3, ora sposa di Wind, non ha più bisogno di TIM. E proprio in questi giorni si festeggia il primo anniversario di questo matrimonio. Esattamente un anno fa arrivò l’ atteso ok dall’ UE alla fusione.

Un anno è servito a Wind e 3 per integrarsi. Anche se siamo ancora lontani dall’ identificarle come un’ unica compagnia. Da alcuni mesi comunque, le reti ancora separate, hanno iniziato a lavorare insieme.

Alcune antenne 3 sono state dismesse per dare l’ eredità necessaria a Iliad / Ho Mobile per il suo prossimo debutto mentre su altre ZTE ha già messo le mani per gli aggiornamenti necessari alla creazione della futura rete unica.

Oggi, gli utenti di 3 Italia, possono contare sulla rete Wind. E su questa, chiamano e navigano proprio come se si trovassero sulla rete nativa.

Anzi, ben presto, quella Wind diventerà a tutti gli effetti l’ unica rete. L’ integrazione prevederà infatti l’ utilizzo del solo codice rete di Wind ed è quindi il network arancione quello scelto per restare nel prossimo futuro.

E cosa dicono i clienti?

Non è facile delineare un umore generale degli utenti rispetto a questo post fusione. In realtà, la nostra Pagina Facebook ospita spesso lamentele dei clienti di 3 Italia. I due brand in questi mesi si sono resi un po’ antipatici per via di numerose e spesso davvero inopportune rimodulazioni. Anche il fattore rete però è oggetto di scontento.

Non dappertutto e non per tutti. Ma molti si dicono poco entusiasti del supporto della rete Wind che sulla carta garantisce la navigazione internet ma che di fatto risulta spesso congestionata.

I vari speed test condivisi sui social sottolineano un 3G davvero poco performante e un 4G raro e lontanissimo dalle prestazioni registrate della concorrenza.

I clienti 3 Italia hanno insomma un po’ di nostalgia della loro vecchia compagnia e delle vecchie velocità raggiunte da H3G. Prima la copertura era teoricamente meno estesa. Ma dove 3 era presente, non aveva nulla da invidiare ai competitor per quanto riguarda la velocità.

E nel futuro la situazione migliorerà?

Impossibile dirlo. Bisognerà capire quali siano realmente i tempi di intervento dei tecnici di ZTE. La rete Wind, allo stato attuale, regge un carico probabilmente troppo pesante con l’ arrivo di circa 9 milioni di sim 3. E’ una rete che ha bisogno di un massiccio upgrade. E di questo si stanno rendendo conto anche i clienti Wind che in queste settimane ci segnalano anche loro prestazioni non sufficienti, probabilmente proprio a causa del carico sempre più pesante.

E non dimentichiamoci che la rete arancione, non è utilizzata solamente dalla massa di clienti della joint venture…

Su rete Wind anche PosteMobile e Ho Mobile

La situazione potrebbe diventare più difficile al lancio di Ho Mobile, il quarto operatore mobile nazionale di Iliad. Sì perché la rete Wind non solo è il network di riferimento degli oltre 30 milioni di clienti Wind Tre ma anche di PosteMobile e in futuro di HO Mobile.

PosteMobile è il primo MVNO italiano e sfrutta esclusivamente la rete Wind. Ho Mobile invece, nuovo quarto gestore, avrà una propria rete nelle grandi città ma in gran parte del territorio si reggerà utilizzando la rete di Wind che quindi, potrebbe rischiare il collasso totale.

Wind si trova nella curiosa situazione di essere ad oggi la rete utilizzata dal maggior numero di clienti, pur essendo da sempre la meno performante in velocità e prestazioni. ZTE, secondo quanto comunicato, impiegherà due anni per aggiornare tutte le antenne del gestore. Un periodo potenzialmente difficile, che noi di UpGo.news, con il contributo attivo dei nostri follower, continueremo costantemente a monitorare e raccontare.

E voi, siete felici di questo matrimonio e della nuova copertura Wind Tre? Diteci la vostra nello spazio commenti in basso oppure sulla nostra Pagina Facebook.

Tutte le notizie su Wind Tre. Tutte le notizie sulla fusione Wind Tre.

3 Evergreen

7 commenti

  1. Appena ho la possibilità di pagare la penale di €49 per cambiare operatore lo farò di corsa andando con TIM o VODAFONE, ultimamente la linea fa SCHIFO ha la velocità del 2G, ma che schifo, ho 30 GB ma non li posso usare!!!!!! questo e il mio commento (wind-tre andatevene a fare in culo)……..!!!!! La mia zona e Campobasso-isernia e provincie..!!!!!!

  2. Le reti dati di Wind/Tre sono lentissime; a volte nelle ore serali e domenicali a il segnale stenta anche in aree semi centrali di Milano. I ripetuti reclami fatti non vengono rispettati, ti dicono “si provvediamo a segnalare…” ma poi non fanno nulla.
    Mi pento di aver sottoscritto il loro contratto tant’è che sto considerando il fatto di cambiare gestore pur pagando la penale di € 49.

  3. sono 10 anni che sto con wind. che spettacolo. grande delusione dagli altri. ciao. speriamo che il futuro sia uguale o migliore.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here