UpGo.news EURO TELECOM – Puntata 10. Zte pronta a riprendere i lavori sulla nuova rete. Ma questa volta non parliamo di Wind Tre ma della più antica repubblica del nostro pianeta: San Marino. Lì, in un territorio indipendente, dai confini angusti e interamente enclave dell’Italia, lo Stato ha intenzione di creare un’ unica rete mobile veloce. Di proprietà dello Stato. E a mettere in pratica i desideri del governo locale ci penseranno i cinesi di Zte.

Eurotelecom
Euro Telecom è la rubrica di UpGo.news dedicata alle news dagli altri Paesi Europei.

In realtà l’accordo tra San Marino è Zte ha diversi mesi di vita ma anche nel piccolo stato i lavori si erano fermati a causa della mancanza di approvvigionamento, reso di fatto impossible dal ban di Trump. Ora la situazione si è sbloccata e si potrà cominciare a lavorare sul rendere San Marino il primo stato full 5g d’Europa. A comunicare la ripresa dei lavori di Zte il Segretario di Stato Andrea Zaffarani, ai microfoni di RTV San Marino (la televisione di Stato sammarinese). Quindi direttamente un esponente del Governo della Repubblica.

Ovviamente la notizia potrebbe essere direttamente collegabile anche alla situazione della nostra Wind Tre. Il primo operatore mobile nazionale potrà tornare a contare sui servizi offerti dai tecnici di Zte? Probabilmente sì anche se Wind Tre, come abbiamo scritto qualche giorno fa qui su UpGo.news ha comunque messo in atto un piano B con l’affidamento di buona parte dei lavori a Ericsson.

Tariffa Migliore Oggi

Tornando sul fronte del Titano comunque, Zte starebbe pensando di costituire anche una nuova società di diritto sammarinese per seguire i lavori nella piccola Repubblica. Attualmente le operazioni sammarinesi sono seguite direttamente dalla filiale italiana.

Ovviamente torneremo a parlare presto di Zte e di San Marino 5G. Per non perdere nessuna delle nostre news su telefonia e televisione digitale, non dimenticate di seguirci anche sul nostro Canale Telegram.

SHARE

Lascia un commento

avatar