Home » Blog Telefonia » Autoricarica Wind. La fine di un’epoca della telefonia

Autoricarica Wind. La fine di un’epoca della telefonia

Piccola rivoluzione nella telefonia italiana che magari impatterà un numero limitato di utenti ma comunque una piccola svolta storica e magari, un piccolo momento nostalgia per gli utenti meno giovani della nostra community. WIndTre ha annunciato la fine del sistema di autoricariche per i suoi piani BeWind e Pieno Wind.

Le modifiche apportate da WINDTRE non sono solo formali, ma hanno un impatto diretto sui clienti. Importante sottolineare: tutto il credito bonus accumulato fino al 21 gennaio 2024 potrà essere utilizzato fino al 15 dicembre 2024. Dopo questa data, qualsiasi credito non utilizzato andrà perso e non sarà più recuperabile. È fondamentale per i consumatori essere consapevoli di questa scadenza e pianificare di conseguenza l’utilizzo del credito.

La decisione di WindTre di dismettere il meccanismo di autoricarica era ovviamente nell’aria da tempo. L’azienda ha motivato questa scelta come una necessità per garantire la sostenibilità economica e per allinearsi ai cambiamenti strutturali dei costi nel settore.

In un mercato sempre più competitivo e in rapida evoluzione, WindTre ha dovuto tagliare con il passato, eliminando un meccanismo divenuto famoso quando i brand erano ancora semplicemente Wind da una parte e 3 Italia dall’altra.

E voi avete mai utilizzato le tariffe con l’autoricarica? Cosa ne pensate del caro vecchio Pieno Wind?


Foto dell'autore
David Geekman approfondisce i principali temi di UpGo, offrendo punti di vista nuovi e originali su risparmio, telefonia, pay tv ed energia. www.facebook.com/davidgeekman

1 commento su “Autoricarica Wind. La fine di un’epoca della telefonia”

  1. Buongiorno, io sono stato uno dei primissimi ad avere l’autoricarica sia con Wind 5 cent al minuto e avevo accumulato un credito pari a € 7.500 e con la TRE con tua matic 10 cen ogni minuto e 10 cent ogni sms ricevuto , ma sopratutto la tariffa era 10 cent al minuto e 10 cent a sms , x cui basta farsi chiamare e ricevere messaggi che l’autoricarica aumentava come non mai , l’unica differenza che wind ti aumentava il bonus autoricarica ,invece Tre ogni 1 del mese li metteva come credito residuosenza scadenza (ovviamente dovevi fare una ricarica ogni 12 mesi di €5 x tenerlo attivo ) non ci crederete mai ,ma io da marzo 2003 a tutto il 2016 avevo accumulato un credito di ben €18.000 !!!!!!! Purtroppo nel 2017 ho ricevuto una raccomandata della TRE dove mi avvisavano che grazie alla legge Bersani erano costretti a disattivare l’autoricarica e avevo tempo fino al 31 dicembre 2017 a consumare tutto quel credito, ma capirete che con una tariffa bassa di 10 cent al minuto non potevi mai consumarli , infatti il 1 gennaio 2018 mi hanno lasciato solo € 800 che praticamente erano i soldi delle ricariche effettuate fino a quell’anno, premetto che all’epoca potevi prendere un telefono bloccato della tre a soli €10 al mese di ricarica x 24 mesi o 30 mesi e il cell era gratis, ovviamente io appena finiva il vincolo iniziavo con un’altro cell , praticamente fino alla fusione con Wind , da li ho sempre preso gli iphone vincolato sempre x 30 mesi . vorrei ritornare nel 2003 x rifare le stesse cose .

    Rispondi

Lascia un commento