Home » Breaking News » Bolletta TIM da 16 mila euro. E non è un errore

Bolletta TIM da 16 mila euro. E non è un errore

16 mila euro di bolletta TIM

Sedicimila euro di bolletta TIM da pagare. Conto salatissimo per un cliente del gestore ex monopolista. E non è una truffa. Perché TIM ha risposto al cliente dimostrando l’effettiva spesa a causa del traffico dati in un paese non UE.

Forse abituato alla comodità del roaming zero, l’ignaro utente è partito per una bella vacanza in Sud America senza disattivare il roaming dati. Lo smartphone ha quindi iniziato a collegarsi alla rete, per ricevere messaggi e notifiche.

Vuoi ricevere in futuro altri articoli come questo sull’argomento telefonia? Iscriviti subito al Canale Telegram UpGo.news

Pensate anche a quanti utenti, magari anziani, in realtà, non sappiano concretamente disattivare il roaming dati e non abbiano sufficiente dimestichezza con il sistema operativo del proprio smartphone.

Nessun traffico clamoroso. Meno di 1 giga.

Tanto è bastato per far sì che TIM registrasse sui propri sistemi la cifra monster di 16mila euro. Tutti da pagare. Questo ha risposto TIM ad un’associazione di consumatori che nel frattempo si era schierata a difesa del cliente.

Poi evidentemente anche in TIM hanno compreso l’assurdità del costo proposto e hanno così deciso di scontare parzialmente la cifra e proporre all’abbonato una dilazione della spesa su più mesi.

Abbonato che, immaginiamo, difficilmente ora resterà in TIM.

E voi cosa ne pensate? Avreste pagato l’assurda bolletta? Secondo voi è lecita che una compagnia telefonica imponga una cifra del genere per un consumo così esiguo di traffico dati? Come sempre diteci la vostra opinione nello spazio commenti qui in basso.

fonte1,2

19 commenti su “Bolletta TIM da 16 mila euro. E non è un errore”

  1. Cari amici, chiedo notizie sulla connessione in Valcamonica, zona Darfo e vicinanze, come va? I telefoni bene? Internet bene? Grazie! Paolo

    Rispondi
  2. Troppo forte, circola in rete:
    SMS che alcuni ricevono alla sveglia: “Buongiorno amore, dormito bene?
    SMS che milioni di abbonati ricevono: “Buongiorno dal suo gestore telefonico…, la banda dei 3 :)'”, le sono stati detratti 15 euro mentre dormiva!” 🙂 🙂

    Rispondi
  3. Società telefoniche peggio che sciacalli aumenti quando vogliono senza ragioni solo bisnes quando devono restituite passano anni nemmeno dopo sentenze esecutive restituiscono soldi rubati ai clienti

    Rispondi
  4. Credo sia legittimo, tim ha semplicemente applicato le sue tariffe.
    La colpa non è di tim e neanche del suo cliente, d’altronde a chi non può capitare di disattivare il roaming all’estero?
    La colpa sono le leggi in Italia,come sempre… Se ciò viene permesso ad una compagnia telefonica è chiaro che quest’ultima certo non si fa scappare la disattenzione del suo cliente e pace se lo perderà…nel mentre incassa 16mila€ 😂😁
    Bisogna accettare che votare a destra, sinistra o centro non serve a nulla fin quando qualcuno non farà gli interessi dei cittadini e non dei partiti.

    Rispondi
  5. Dubito che la TIM stavolta come anche altre volte agisca in buona fede. del resto qualunque compagnia telefonica non aspetterebbe altro che truffare i poveri inconsapevoli. avrebbero potuto benissimo rendersi conto che si poteva trattare di un errore e magari bloccare il collegamento a internet ma non è stato così.
    Del resto con questi aziende difficile dimostrare la propria ragione

    Rispondi
  6. Però la roaming dovrebbe avertirea il cliente nel.momento in cui esso sta lasciando il territorio di residenza o dove costui ha stipulato il contratto . Parere mio tutto qui

    Rispondi
  7. Se il credito era insufucente comunque la Tim aveva il dovere solidale di chiamare il cliente solo al supermento di un tit di euro

    Rispondi
  8. ho provato sia TIM,Vodafone e TRE, sono passati a fatturare mensilmente a ogni 4 settimane,spesso mi aggiungevano costi per servizi mai richiesti,Loro considerano gli utenti solo come dei limoni da spremere. da un anno sono con Iliad, non mi hanno mai accreditato nulla oltre il costo pattuito ,a tutti quelli che conosco lo consiglio.

    Rispondi
  9. Tim prevede un limite di soglia oltre la quale l’utente deve essere avvisato dello splafonamento. Tim non ama i propri utenti, sono solo polli da spennare vergognosamente.

    Rispondi
  10. non è comunque un comportamento lecito di Tim, vedendo la cifra alquanto anomala in continuo aumento dovrebbe quantomeno mandare un messaggio di alert

    Rispondi
  11. È vero. generalmente ci sono degli sms di avviso, e non ci penso proprio a fare la parte del maestro, perchè una dimenticanza o la dimenticanza può accadere a tutti, e a me per primo, ma siccome si dice che “repetita juvant” ossia, ripetere fa bene, è bene ricordare che in Europa il roaming è stato abolito (una delle tante cose ottime fatte in accordo di unione europea, ma è ancora poco) e che comunque sarebbe meglio dire, per non dire che è meglio dire, che è sempre meglio suggerire ad invitare/spingere l’interessato a controllare il telefonino – se va fuori europa -, a chiudere il roaming dati per evitare dopo amare sorprese… del resto… la legge non ammette ignoranza… è necessario informarsi molto bene sempre prima…. c’è da aggiungere che fuori Europa si pagano anche le telefonate, mentre in europa, le telefonate sono secondo il proprio piano, quindi o a minuti o illimitate, e per internet, sempre con i propri giga, che però in europa, sono contati diversamente dal contesto del proprio paese. in questo caso, per sapere i giga a disposizione in europa, è bene chiamare il proprio gestore sulla propria situazione, oppure acquistare una sim dati locale, in assenza di eventuale wifi all’indirizzo di destinazione in europa.

    Rispondi
  12. Non ci sono commenti, perché solitamente tutte le TLC ome si entra in un roaming con una rete non convenzionata, arriva un sms con relativi costi, così facendo Tim si sta tirando la zappa sui piedi da sola. Il peggio purtroppo sarà per i propri dipendenti. Ciao a tutti ragazzi.

    Rispondi

Lascia un commento