Home » Blog Telefonia » Iliad Italia » Iliad Fibra » Iliad, FTTH, FTTC, Adsl. Facciamo chiarezza

Iliad, FTTH, FTTC, Adsl. Facciamo chiarezza

Questo post è stato aggiornato con nuove informazioni il 26/01/2022

Iliad FTTH, FTTC, ADSL

Iliad fibra, ADSL, fttc, ftth. Queste sigle possono sembrare un po’ strane, ma in realtà significano molto e rappresentano oggi le tecnologie più diffuse per quanto riguarda la connessione Internet da fisso. iliad quali tecnologie utilizza per il suo prodotto iliad Fibra? Sul nostro canale Telegram 4Fan ce lo state chiedendo in moltissimi, anche per cercare di capire meglio quali sono le caratteristiche della Fibra iliad e quali sono le velocità garantite dal nuovo prodotto broadband di iliad.

Sicuramente, e questo dobbiamo specificarlo subito, Iliad non avrà un’ offerta ADSL, il vecchio internet (quasi veloce) che funzionava su doppino telefonico. In effetti ancora è utilizzato da buona parte del Paese non raggiunto dalla fibra ottica. Iliad non avrà un’offerta in rame, questo perché siamo in una fase di rapido passaggio a tecnologie migliori dal punto di vista di reti e prestazioni. Sarebbe dunque inutile da parte di Iliad investire su una tecnologia super vecchia. Speriamo presto totalmente in disuso e che generalmente viene percepita come carente e inadeguata da parte della clientela.

Sì, invece alla fibra veloce, ma sfruttando soprattutto la sua modalità, chiamiamola così, top di gamma. Ovvero quella sigla citata all’inizio che è ftth (che sta per Fiber to the home)

Ftth significa in sostanza che la fibra con la quale viaggerà Iliad sarà quella che arriva fino alla nostra abitazione, al nostro ufficio o al nostro negozio. In pratica si tratta di una fibra purissima in grado di raggiungere le prestazioni migliori tecnicamente disponibili. Per questo, lo abbiamo scritto già in diversi post e chi ci segue su 4Fan via telegram lo sa benissimo, il partner di riferimento per la fase uno dell’operazione fibra è Open Fiber. Gestore wholesale posseduto da Cassa Depositi e Prestiti e quindi in buona parte in mano al controllo statale.

Open Fiber è il gestore che in questi anni si è occupato di cablare il Paese con una fibra di qualità capace, appunto di arrivare fin dentro le nostre case. 

L’altra soluzione è quella offerta da FiberCop, ovvero da un’alleanza che oggi comprende principalmente TIM, Fastweb e la stessa iliad. 

FiberCop è oggetto di importanti investimenti da parte di iliad. Quindi sarà sicuramente un partner importante per la diffusione del prodotto Fibra. Si tratta in questo caso di una fibra di tipologia FTTC, ovvero  di una fibra capace di arrivare solamente all’armadio della compagnia telefonica per poi giungere nell’abitazione dell’utente attraverso il classico doppino di rame con la conseguente perdita di un po’ di qualità. 

Nonostante qualche limite tecnologico in più anche FiberCop è comunque in grado di garantire ottime prestazioni. Fatto sta che iliad ha scelto in questo primo periodo di commercializzazione del proprio prodotto fibra di non avvalersi di questa seconda partnership. Con tutta probabilità le linee agganciate a Fibercop saranno disponibili ai futuri clienti iliad a partire da giugno 2022. 

Quindi ricapitolando niente ADSL per iliad, sì alle linee ultraveloci di Open Fiber e ancora un po’ di pazienza per quanto riguarda le linee in fibra realizzate da FiberCop. 

Speriamo di essere stati chiari e diretti in questa rapidissima spiegazione sulle differenze tecnologiche dei diversi tipi di connessione internet.  Come sempre vi chiediamo di iscrivervi al nostro Canale Telegram per ricevere ulteriori aggiornamenti dal mondo iliad. Il canale Telegram dedicato alla community indipendente di clienti e fan di iliad è 4Fan

4Fan.it

questo post è realizzato dal team di 4Fan.it, la community italiana indipendente dedicata a Iliad e ai suoi principali competitor. I contenuti di 4Fan sono pubblicati in maniera costante qui su UpGo.news, sul sito dedicato 4Fan.it, su Telegram e su Facebook.

Iliad 4Fan

10 commenti su “Iliad, FTTH, FTTC, Adsl. Facciamo chiarezza”

  1. Quindi per tutti quelli a cui Open Fiber, volutamente , non porterà il raccordo in fibra all’interno del proprio stabile , ma come sta accadendo in gran parte del paese, in strada lontano dall’abitazione, o si faranno carico a proprie spese di farsi un raccordo privato o si attaccheranno non alla fibra ma al tram..

    Rispondi
  2. Attualmente, PURTROPPO, ho una connessione FTTH Vodafone che spero di eliminare presto quindi attendo con ansia quella iliad.

    Rispondi
  3. Iliad sproni TIM e Fastweb, a cablare con FFTH la maggior parte delle loro utenze, prima di investire ulteriori capitali per la imminente cooperazione commerciale. Così attirerebbe a se una miriade di nuove utenze.

    Rispondi

Lascia un commento