Home » Blog Telefonia » Libero Mail. Come funziona? Pro e contro di Libero Mail

Libero Mail. Come funziona? Pro e contro di Libero Mail

Libero Mail

Pro e contro della mail di Libero. Libero Mail è la casella di posta elettronica, apribile da chiunque, con spazio per identità virtuali, blog personale, chat e, naturalmente, e-mail. Ecco pro e contro del servizio mail di Libero.

LIBERO MAIL: L’ACCOUNT DI LIBERO

Forse siete rimasti fermi agli esordi del servizio mail di Libero, ma dal 2017 è ormai basato su due partnership di primo livello: Open Exchange (piattaforma open source su cui è basata) e CloudMark (famosa in Europa per la sicurezza degli utenti). Ecco perché sempre più persone si affidano a Libero Mail, che vuole competere con nomi come Google e Microsoft, almeno nel settore consumer. Ma andiamo con ordine.

Alice Mail, come funziona

OffertaRecensioneAttivazioneTipo di offertaPrezzoIl nostro voto
IliadRecensioneAttiva IliadTelefonia Mobile7,99 euro10 su 10
Ho MobileRecensioneAttiva Ho.MobileTelefonia Mobile12,99 euro7 su 10
Kena MobileRecensioneAttiva Kena MobileTelefonia Mobile5,99 euro7 su 10
Sky WifiRecensioneVerifica Copertura FibraTelefonia Fissa29,90 euro8 su 10

Per usufruire di Libero Mail è necessario prima di tutto aprire un account: si tratta di una procedura semplice e veloce, facilmente attuabile da chiunque. L’indirizzo mail e la password scelta vi serviranno sia per accedere ai classici servizi di posta elettronica che come credenziali per aprire fino a 7 identità virtuali (o nickname) con cui usare il Social network dedicato.

I servizi del portale che richiedono l’autenticazione sono il blog, le chat e l’upload di video. Ecco tutti i pro e contro del suo utilizzo.

SERVIZI LIBERO MAIL

Libero Mail offre caratteristiche specifiche tra cui:

  • la sezione Home – con le info sulla casella di posta (ultimi messaggi ricevuti, spazio disponibile, eccetera) e widget su comunicazioni di prodotto, notizie, oroscopo, meteo
  • Drive – per salvare file e condividerli (2 GB gratis, poi fino a 10 GB con l’offerta Drive Plus)
  • Calendario e attività – per appuntamenti, promemoria ed eventi di altri calendari pubblici
  • Rubrica contatti
  • JumboMail – invio file di grandi dimensioni
  • filtro categorie automatico – mail promozionali, Social e Utenze vengono spostati automaticamente nelle relative cartelle
  • interfaccia adattata alle dimensioni dello schermo (PC, smartphone, tablet)
  • gestione di più indirizzi in un’unica interfaccia (account come Virgilio, Gmail, Yahoo, Outlook, eccetera) con servizio Posta Unificata

Usare il servizio Libero Mail offre diversi pro, tra cui il fatto che i dati restano tutti in un posto specifico in Italia. Ciò regala una sensazione di sicurezza rispetto alle caselle che non dichiarano nemmeno dove si trovano i propri data center nel mondo.

Inoltre, come avete letto, aprire una mail su Libero è molto semplice, e non serve necessariamente un numero di cellulare: potete infatti aprire un account con pochi dati, iniziando da subito a sfruttare il servizio.

Chi sceglie di aprire e usare una casella mail di Libero può sfruttare anche il servizio gratuito Password Sicura, che permette di proteggere l’account Libero sfruttando l’autenticazione in due passaggi, email e password + codice di verifica SMS.

DISSERVIZI LIBERO MAIL: I CONTRO

E i contro? Ovviamente i contro della casella mail Libero non possono essere individuati leggendo le spiegazioni offerte dai suoi creatori, ma bisogna approfondire un po’ tra gli utenti utilizzatori.

Chi sceglie di usare una casella Libero Mail lamenta pochi disservizi, tra cui la scomoda e onnipresente pubblicità, eliminabile solo a pagamento. E la pubblicità su Libero è davvero tanta: con tariffe da 50€/anno è però possibile eliminarla totalmente, ottenendo al contempo 1 terabyte da usare per posta e cloud.

A parte questo, la mail di Libero è funzionale e sicura, nonostante alcuni clienti lamentino lentezza generale, scarsa qualità di navigazione con servizio irraggiungibile (a volte) e filtro antispam che non funziona alla perfezione. Infine, Libero interagisce poco con il linguaggio iOS e viene rifiutato da alcuni siti o provider al momento dell’iscrizione.

Lascia un commento