Home » Blog Telefonia » Vodafone » New Vodafone con Fastweb. Il punto del 18 febbraio 2024

New Vodafone con Fastweb. Il punto del 18 febbraio 2024

Non c’è un piano B per Vodafone, o forse sarebbe più corretto dire che non esiste un piano C. Al di là della trattativa con Swisscom non vi è alcuna alternativa all’orizzonte che possa realizzare la strategia che il gruppo inglese intende attuare in Italia. Per ora, l’unico tavolo di discussione aperto riguarda Swisscom e, quindi, un’unione con Fastweb in Italia, considerando ormai improbabile un coinvolgimento di Iliad nell’operazione. Per rimanere sempre informati e non perdere nessuna notizia sulla nascita di quella che potrebbe essere definita una nuova Vodafone, potete seguire il nostro canale Mondo Vodafone, disponibile sia su Telegram qui che su WhatsApp tramite questo link, assicurandovi così di non perdere nessun aggiornamento sullo sviluppo di questa nuove mega realtà.

New Vodafone

Non vi è dubbio che, se l’operazione dovesse concludersi positivamente, nascerà un gigante. Una seconda TIM per dimensione e presenza in settori chiave e strategici come quelli business, della pubblica amministrazione e, più in generale, della fibra.

Vodafone e Fastweb, infatti, unendo le forze, si potenzierebbero soprattutto in questi tre ambiti, rimandando il consolidamento, quello più atteso, del settore mobile. È evidente che anche in questo campo Vodafone e Fastweb collaboreranno, ma l’eredità nel mobile apportata da Fastweb è quasi trascurabile. Per questa ragione, tutti gli analisti avevano considerato un’unione tra Iliad e Vodafone come maggiormente strategica dal punto di vista industriale. Per il momento, quindi, si attendono grandi annunci che potrebbero arrivare a breve.

Leggi anche: sta arrivando Sky Mobile. Tutte le anticipazioni sul nuovo gestore. Leggi il nostro speciale domande e risposte…

Secondo i rumors, la soluzione sarebbe stata trovata e sia gli emissari di Vodafone che di Fastweb sarebbero impegnati a progettare una fusione che non incontri ostacoli da parte delle autorità anticoncorrenza. In sostanza, Vodafone e Fastweb avrebbero già deciso di procedere con la fusione, agendo come due diligenti studenti intenti a preparare un progetto che già alla prima valutazione debba apparire impeccabile all’authority per evitare mesi di lungaggini burocratiche.


Foto dell'autore
Fabrizio Giancaterini. Fondatore del blog UPGO.NEWS e attuale amministratore. Seo e content marketer si occupa di individuare ciò che può interessare i follower del canale. Si occupa quotidianamente dei rapporti con i partner, cercando di creare costantemente un filo diretto ed informale con le compagnie. Nel 2020 fonda anche UPGO.IT SRL, impresa digitale specializzata nella creazione di contenuti di valore per il web. Fabrizio Giancaterini su Facebook

Lascia un commento