È finalmente arrivato il momento di condividere con voi la nostra prova su strada esclusiva e dettagliata di Ho Mobile, il gestore low cost controllato da Vodafone nato con il probabile intento di intercettare la stessa utenza potenzialmente interessata ad Iliad. Quindi, detto in parole semplice, l’utenza a cui piace spendere meno. Come funziona Ho Mobile? Come si comporta in termini di copertura, qualità del segnale e velocità di internet? Le tariffe di Ho sono davvero così convenienti? Abbiamo messo sul nostro smartphone una sim di Ho e abbiamo provato il gestore. Ora siamo pronti a condividere con voi la nostra esperienza. Ecco una nuova puntata delle opinioni di UpGo.news.

Opinioni su Ho Mobile
Com’è Ho Mobile? Funziona bene Ho? Noi di UpGo.news abbiamo provato per voi i servizi di Ho Mobile e vi raccontiamo cosa ne pensiamo. Ecco la nostra nuova prova su strada.

Partiamo dalla prima domanda, la più banale. Vale davvero la pena farsi una sim Ho Mobile? Come mai una tariffa così bassa? Dov’è la fregatura?

Ho Mobile conviene davvero?

Ok cari sospettosi. Dov’è l’inghippo? Non c’ è. O quasi. Ho Mobile è uno dei brand protagonisti di questa nuova ondata di telefonia mobile a basso costo. Il brand, come abbiamo detto, è tutto di proprietà del mega gestore Vodafone che con Ho Mobile ha deciso di giocare un po’ la partita del discount e rendere la vita un po’ più difficile ai francesi di Iliad. Il parallelismo tra Ho e Iliad viene assolutamente naturale e noi, a questo confronto, abbiamo dedicato un’intera e completa puntata che trovate a questo link.

Al di là del confronto diretto che abbiamo già affrontato, possiamo dire che Ho è uno dei tre marchi attori di questa nuova guerra dei prezzi, insieme a Iliad e Kena Mobile.

Si tratta di una svolta epocale nel settore. Dove sta accadendo qualcosa di simile a quanto successo con le compagnie aree quando in pochi mesi il mercato venne invaso dai vettori low cost. Ecco, anche nella telefonia, ai brand principali, quelli noti da sempre, si stanno affiancando questi marchi “value for money”. Ma a cosa si rinuncia scegliendo il discount Ho Mobile rispetto al gigante Vodafone? Andiamo avanti…

Qual è il segreto di Ho Mobile? Come fa ad offrire tariffe tanto basse?

Ho Mobile è un gestore light. In realtà, è più propriamente un brand, un semplice marchio. La proprietà è tutta di Vodafone, così come tutta Vodafone è l’infrastruttura tecnologica che permette a Ho di funzionare e di raggiungere con il proprio segnale i telefonini in ogni parte d’ Italia. La copertura di Ho è quindi ottima, il suo vero punto di forza, perché è garantita da Vodafone.

Quindi Vodafone e Ho sono la stessa società. Quindi affidarsi a Ho non è proprio uno sprovveduto salto nel buio. Ma è certo che, pur essendo la stessa società di telecomunicazioni, non sono la stessa cosa. Andiamo a vedere più nel dettaglio cosa, nei fatti, distingue Ho da mamma Vodafone.

Ma che differenza c’è in termini di copertura tra Ho Mobile e Vodafone?

In termini di copertura, intesa in senso stretto, non vi sono differenze. Nel senso che dove abbiamo segnale di Vodafone avremo anche segnale di Ho. Visto che però Ho costa davvero tanto di meno, garantisce sulla medesima rete, minore disponibilità di banda internet, rispetto a Vodafone. Ciò significa, in parole povere che la connessione effettuata con sim Ho è nel 99% dei casi più lenta di quella (fatta) con Vodafone.

Ho Mobile ha introdotto la definizione di 4G basic che sta appunto ad indicare una copertura di rete garantita dall’LTE ma che comunque gode di una velocità castrata. Questo limite è attualmente variabile sulle differenti offerte di Ho. Perciò, ogni tariffa ha un diverso limite (e questo non aiuta troppo l’immagine di un gestore trasparente) che diciamo, indicativamente, è per la dicitura di 4G basic di 30mbps.

Tutte limitazioni che, è giusto ricordarlo, Vodafone ovviamente non ha.

Cosa è possibile fare con una connessione di 30mbps

Allora, attenzione. Perché su questa storia della velocità limitata si fa a volte un po’ di confusione. Non aspettatevi un servizio scadente. In tutta onestà, con sim Ho inserita nel telefonino, il limite in termini di velocità non è troppo impattante sull’esperienza di utilizzo. Ecco, se non siete esperti di numeri e definizioni di rete, sappiate che 30mbps sono una velocità più che rispettabile. Non immaginatevi di dover aspettare 1 minuto prima di aprire Facebook. Con 30mbps si possono compiere agevolmente tutte le normali azioni che si fanno quotidianamente sullo smartphone. WhatsApp, social network, download, invio di e-mail. Il limite si fa sentire, ovviamente, nello streaming video.

Vista l’efficienza e la disponibilità della rete di Vodafone sul territorio italiano, il limite di velocità imposto alle sim Ho resta fastidioso ma tutto sommato accettabile. Comunque comprensibile visto che il principale problema di Vodafone, nel gestire il proprio marchio, diciamo così, discount, è proprio distinguerlo per bene dalla casa madre. Ed è quindi abbastanza normale che chi usa la rete Vodafone con una sim Ho, debba rinunciare ad un po’ di prestazioni.

L’assistenza di Ho Mobile è buona? Dove si trovano le sim di Ho?

Ecco, vada il risparmio al costo di una velocità limitata ma che non si tagli troppo sull’assistenza. Su questo punto il nostro giudizio, dopo diversi giorni d’utilizzo, è più severo. Parlare con un’assistente umano al 19.21.21 è stata un vera odissea. Probabile che Ho Mobile voglia puntare tutto su un servizio, accessibile tramite app, dove gli utenti rispondono alle domande di altri utenti e che si chiama Ho. Officina.

Qualcosa che ricorda da vicino i 3xpert di 3 Italia o la community del virtuale inglese GiffGaff.

L’idea della “community di auto aiuto” di Ho Mobile ci piace ed è spiccatamente giovanile, però parlare con un consulente vero dovrebbe essere più facile. Benissimo anche l’esistenza del numero verde 800.688.788 che permette di chiamare l’assistenza di Ho Mobile anche da un numero non Ho Mobile.

Comprare la sim Ho Mobile

Acquistare una sim Ho Mobile è una vera e propria avventura. Un po’ troppo difficile. Soprattutto perché da un gestore senza fronzoli, moderno e low cost ci aspettavamo ampio uso del web. E invece comprare una sim di Ho sul sito web ho-mobile.it è quasi impossibile. Ci sono alcune sim vendibili quotidianamente (non si sa quante, e non va bene!) e un contatore sul sito web che indica quando le vendite del giorno sono terminate. Avete presente il concerto di Vasco e voi a mezzanotte su TicketOne? Ecco, aspettatevi un’emozione del genere.

Alla fine è stato più facile reperire la sim di Ho presso un punto vendita. Non è credibile che un’azienda come Vodafone non sia in grado di gestire l’eventuale boom di richieste online di sim Ho. Su questo punto, ci dispiace ma non ci siamo.

Ho e i costi extra

Ho è davvero conveniente. Copre tutto sommato bene ma il vero punto di forza è secondo noi, l’assenza totale (finalmente!) dei costi extra e della miriade di asterischi. Non aspettatevi brutte sorprese (purtroppo più ricorrenti da mamma Vodafone). Ho non fa pagare il “ti ho cercato” e non ha costi fissi extra sul piano telefonico. Insomma, Ho segue in pieno l’ondata di trasparenza promossa da Iliad. Come abbiamo visto nel nostro confronto, i francesi di Iliad riescono comunque a fare qualcosa di meglio lasciando il proprio contratto decisamente più snello. Ma anche Ho, fino a prova contraria, merita la promozione. E per “fino a prova contraria” intendiamo le continue rimodulazioni, alle quali la società madre ci ha tristemente abituato. Per il momento Ho, dobbiamo dirlo, si sta comportando bene sul fronte della chiarezza. Tanto di cappello. Tra gli extra, segnaliamo purtroppo la totale assenza della segreteria telefonica.

Ho e l’effetto dei second brand sugli MVNO

Visto che qui su UpGo.news ci occupiamo molto di MVNO, c’ è da dire che esiste la possibilità di un effetto negativo di Ho sul mercato degli MVNO, segmento già di suo, pieno di difficoltà. Sono in molti infatti a lamentare, la poca correttezza dell’operare sul mercato con un brand secondario a “mascherare” la “solita” compagnia telefonica.

Ad essere preoccupati, sono perlopiù gli MVNO veri, cioè quelli indipendenti e che fanno vera concorrenza alla grandi compagnie e con le quali discutono contratti di fornitura, in una eterna lotta Davide contro Golia.

Insomma, Ho, così come Kena, rischiano di imbastardire il mercato dei virtuali, dando solo l’idea di una concorrenza a più soggetti in un mercato, di fatto, sempre più in mano alle gradi telco.

Una riflessione che esula solo in parte la nostra recensione dei servizi Ho Mobile. La concorrenza, vera e senza barriere, fa bene al mercato e ai consumatori e dobbiamo essere sempre attenti a preservarla. Ma ora chiudiamo la nostra review di Ho Mobile con un po’ di considerazioni finali.

Conclusioni

Molti considerano Ho Mobile una copia di Iliad. Ecco, anche fosse, non ci sarebbe nulla di male. Si fa concorrenza anche copiando e a nostro avviso, da estimatori di Iliad, Ho offre comunque una buona alternativa. Se la rete Vodafone per voi è indispensabile, perché magari siete coperti solo da quella, Ho è sicuramente un’ottima scelta.

Ci ha convinto molto poco la modalità di acquisto online proposta dal gestore. In questo schema riassuntivo, i pro e i contro, secondo noi, della sim Ho Mobile:

Ho Mobile pro e contro
La nostra infografica con i pro e i contro della compagnia Ho Mobile.

Ovviamente, come sempre, la nostra serie di recensioni vive del vostro contributo attivo. Questa è semplicemente la nostra opinione e la nostra prova dei servizi di Ho. Ora aspettiamo che ci raccontiate la vostra esperienza e che facciate le vostre considerazioni. Utilizzate lo spazio commenti in basso e non dimenticate di seguirci anche su Faceboook.

Le altre Opinioni di UpGo.news

17
Lascia un commento

avatar
più nuovi più vecchi più votati
Paolo
Ospite
Paolo

Io ero indeciso se, da Vodafone, passare a HO o Iliad. Poi mi sono detto questo: la tariffa Iliad è per sempre, scritto in chiaro nel contratto. HO invece non lo scrive affatto ma soprattutto è Vodafone, celebre per le continue fregature che tira su suoi clienti. Quindi ho scelto e straconsiglio Iliad. Sono sicuro di non avere aumenti, magari dopo pochi mesi

Matteo
Ospite
Matteo

ho. è SENZA COSTI EXTRA.

Paolo
Ospite
Paolo

Chi ha parlato di costi ? Io non voglio aumenti continui

Matteo
Ospite
Matteo

Tu non vuoi aumenti DI COSTI continui. E ho. te lo conferma; ZERO extra-costi.

Matteo
Ospite
Matteo

Non capisco cosa ci sia di complicato nel premere “9”. Almeno qui ci sono più servizi self-care (42121, 421110, 421111, 421110…) e Iliad?

Ma poi come fare a dire che ho. non è trasparente? ho. scrive bello in grande il fatto del 4G Basic, non mi risulta Iliad faccia lo stesso con il trasferimento di chiamata.

Servizio ho. fantastico. Iliad è buono, ma resta sulla mia seconda SIM. La prima è ho.

Matteo
Ospite
Matteo

Uh, e ho. NON rimodulerà. Punto e basta.

Paolo
Ospite
Paolo

In base a cosa lo affermi ? Non c’è scritto da nessuna parte. Iliad è l’unica che lo scrive nero su bianco nel contratto e che in Francia ha mantenuto la promessa. HO se vuole può rimodulare anche donani

nastys
Ospite
nastys

È scritto nella brochure prezzi che il trasferimento di chiamata con l’offerta iliad a €6,99 è a pagamento, mentre è gratis con quella a €5,99.

Paolo
Ospite
Paolo

Qualcuno ha parlato di scarsa trasparenza di HO ? Il pb sono le rimodulazioni. Non ne farà ? Perché non lo scrive nel contratto come Iliad ? Secondo te xche’ ?

Matteo
Ospite
Matteo

Sinceramente ho. è inequivocabile con il suo messaggio “SENZA extra-costi” (una rimodulazione che fa pagare di più, è un extra costo). E poi io ho Vodafone sul fisso e ho. sul primo numero, son sempre stati corretti con me, (apparte le rimodulazioni) e poi: perchè dovrebbero scrivere su contratto? Io mi fido sulla parola, mica ho bisogno di una raccomandata con ricevuta di ritorno con impronta digitale e riconoscimento facciale in 3D con firma digitale per fidarmi. La storia del nero su bianco ormai è per gli anziani mentali (nota bene: un anziano mentale non è calcolato dall’età dell’individuo anagrafica… Leggi il resto »

nastys
Ospite
nastys

Meglio averlo nero su bianco, altrimenti potrebbe finire come Tre che rimodula anche le offerte con la dicitura “”Per Sempre””.

Maurizio
Ospite
Maurizio

La differenza tra Iliad (che avevo per poi passare a Ho) e Ho la posso riassumere brevemente….l’avoro in hotel e quando scendevo ai piani -2 con Iliad non avevo più campo ne internet….linea telefono morta….ora con Ho a -2 ricevo e chiamo con almeno 3 tacche di ricezione e posso andare in intetnet….e scusate se è poco….tra l’altro dovunque vada il telefono risulta quasi sempre in 4g+… Comunque non denigro Iliad anzi la voglio ringraziare per aver dato una spallata alle compagnie telefojiche nostrane

nastys
Ospite
nastys

Io invece prima con Vodafone non avevo ricezione sulla metro, mentre con iliad navigo tranquillamente.

nastys
Ospite
nastys

Non mi è piaciuto che abbiano proposto l’offerta da €7,99 a €6,99, ma solo se provieni da qualsiasi operatore tranne Vodafone e ho.. E chi è già cliente? Continuerà a pagare €7,99. “Discriminazioni” tipiche di Vodafone.

Andrea
Ospite
Andrea

Si può effettuare il cambio piano penso

Windfeuer
Ospite
Windfeuer

va fatta una precisazione però: se Vodafone ha problemi di banda e va più lenta, Ho ne risentirà molto di più; è già capitato a diverse persone di ritrovarsi castrate sotto i 10 mega con Ho mobile mentre vodafone andava a 30 e non serve che ci sia un evento particolare perché questo accada.

nastys
Ospite
nastys

“Ho non fa pagare la segreteria telefonica”
Ovvio, non ce l’ha proprio…