Home » Blog Telefonia » Vi diciamo perché Vodafone ha scelto Fastweb e non Iliad

Vi diciamo perché Vodafone ha scelto Fastweb e non Iliad

Perché Vodafone ha rifiutato la proposta di Iliad e ha scelto di proseguire la trattativa con Fastweb – Swisscom? Quale sarà la dimensione del nuovo gestore unico? Torniamo ad approfondire il tema del nuovo gigante nascente, Vodafone-Fastweb, con un nuovo contenuto editoriale qui su UpGo.news. Ma vi ricordiamo che se siete clienti Vodafone e Fastweb, potete seguire il canale Telegram e WhatsApp tutto dedicato ai temi della fusione. Seguite il Canale Vodafone Fastweb da questo link.

Attenzione. Oggi sul nostro canale offerte Amazon due super offerte. Sintonizzatevi subito su Telegram e su WhatsApp che abbiamo delle mega dritte. Link Telegram | Link WhatsApp

La preferenza di Vodafone per Fastweb rispetto a Iliad, nonostante un’offerta economica inferiore (8 miliardi di euro contro i 10,4 miliardi proposti da Iliad), si può attribuire a diverse ragioni. Una di queste è sicuramente la modalità di pagamento, con Fastweb che offre l’intera somma in contanti, rispetto alla proposta di Iliad che includeva solo 6,6 miliardi di euro in contanti, oltre alla creazione di una joint venture al 50% tra Iliad e Vodafone. Questa differenza nelle condizioni di pagamento potrebbe aver reso l’offerta di Fastweb più attraente per Vodafone, nonostante la valutazione economica inferiore.

Inoltre, l’accordo con Fastweb non prevede la creazione di una nuova entità congiunta ma una fusione totale, che potrebbe aver offerto a Vodafone maggiore sicurezza e un’integrazione più fluida, evitando le complessità gestionali e strategiche di una partnership paritetica. Insomma, a quanto pare Vodafone, nonostante le teorie che avevamo condiviso negli scorsi mesi, ha tutta l’intenzione di darsela a gambe levate dal mercato italiano e preferisce quindi vendere tutto, anziché gestire la cosa assieme ad un nuovo socio

La dimensione del nuovo operatore nei segmenti mobile e FTTH, a seguito dell’acquisizione, promette di ristrutturare significativamente il mercato. Nel settore FTTH, Fastweb, con l’integrazione delle reti di Vodafone, si posizionerebbe come leader di mercato, con una quota di mercato che la metterebbe al primo posto insieme a TIM, distanziando di parecchio WindTre e tutti gli altri concorrenti.

Nel segmento mobile non cambierebbe invece tantissimo, visto che il numero di clienti Fastweb è per il momento abbastanza limitato. Ma per Fastweb ci sarebbe un enorme beneficio in termini strategici. Fastweb è un operatore mobile relativamente nuovo, essendo riconosciuto come Mobile Network Operator (MNO) solo dal 2019. L’acquisizione apporterebbe a Fastweb un notevole ampliamento dello spettro radio a disposizione, incorporando le ampie frequenze detenute da Vodafone, cruciali per lo sviluppo e l’espansione della rete 5G in Italia.

Insomma Fastweb diventerà, grazie all’acquisto di Vodafone un grande operatore mobile, con frequenze capaci di garantirgli sviluppo e crescita. Noi fino a qui abbiamo peraltro teorizzato la scomparsa, sul lungo periodo, del brand Vodafone, come abbiamo scritto in questo post. Anche se ovviamente, di sicuro, non c’è veramente nulla.

Leggi la nostra guida su come passare a Iliad


Foto dell'autore
Fabrizio Giancaterini. Fondatore del blog UPGO.NEWS e attuale amministratore. Seo e content marketer si occupa di individuare ciò che può interessare i follower del canale. Si occupa quotidianamente dei rapporti con i partner, cercando di creare costantemente un filo diretto ed informale con le compagnie. Nel 2020 fonda anche UPGO.IT SRL, impresa digitale specializzata nella creazione di contenuti di valore per il web. Fabrizio Giancaterini su Facebook

Lascia un commento