Home » Stasera in Tv » Quel che ancora non sapete su Tre Uomini e una Gamba

Quel che ancora non sapete su Tre Uomini e una Gamba

Tre uomini e una gamba, il film che ha segnato il debutto cinematografico del celebre trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo, continua a essere un punto di riferimento nella comicità italiana, grazie alla sua straordinaria combinazione di umorismo, originalità e citazioni.

Il film è del 1997 e fece record di incassi nelle sale cinematografiche. Parliamo di 40 miliardi di lire che insomma non sono proprio bruscolini. Una ventata d’aria fresca per il cinema italiano di quel periodo. Ma non solo al cinema, il film infatti registrò il 40% di share anche in TV. Insomma un goal ben riuscito per il trio comico.

Un Titolo con Omaggio Letterario

A prima vista, il titolo Tre uomini e una gamba potrebbe sembrare semplicemente descrittivo, riferendosi ai tre protagonisti e alla celebre gamba di legno che diventa il fulcro della trama. Tuttavia, dietro questa apparente semplicità si nasconde un omaggio a un classico della letteratura inglese: “Tre uomini in barca” di Jerome J. Jerome. Il romanzo, che racconta le avventure fluviali di tre amici, è stato la fonte di ispirazione per il soggetto del film, creando un legame tra la comicità contemporanea e la tradizione letteraria.

Debutto Cinematografico Trionfale

Prima di conquistare il grande schermo, Aldo, Giovanni e Giacomo erano già ben noti al pubblico televisivo, in particolare grazie alla loro partecipazione al programma “Mai dire Gol”, accanto alla Gialappa’s Band. Il loro primo film non solo ha confermato il loro talento comico, ma è diventato un vero e proprio cult, ricevendo numerosi premi e candidature e conquistando il cuore degli spettatori italiani.

Citazioni Cinematografiche e Auto-Referenzialità

Tre uomini e una gamba è ricco di omaggi al mondo del cinema, come la celebre scena in cui la gamba di legno viene utilizzata come premio per una partita di calcio al mare, un chiaro riferimento a “Marrakech Express” di Gabriele Salvatores. Inoltre, il film si caratterizza per la sua auto-referenzialità, riproponendo alcune delle scene e degli sketch più amati del trio, tra cui le immancabili sequenze di Dracula e di Ajeje Brazorf.

Tre uomini e una gamba non è solo un capolavoro della comicità italiana, ma anche un film che celebra la cultura, attraverso omaggi letterari e cinematografici, e che gioca con la sua stessa natura auto-referenziale. Aldo, Giovanni e Giacomo hanno creato un’opera che continua a far ridere e a far riflettere, dimostrando che l’umorismo può essere anche un veicolo di valori e conoscenze.


Foto dell'autore
Camilla Petrella è content manager per UpGo.news e amministratrice della società UpGo.it srl. Si occupa del content inventory e della gestione quotidiana del blog.

Lascia un commento