Home » Blog Telefonia » La telefonia in Russia. Gestori telefonici e internet in Russia

La telefonia in Russia. Gestori telefonici e internet in Russia

telefonia in Russia

Benvenuti in una nuova puntata della nostra serie telefonia all’estero qui su UpGo. Oggi siamo in Russia, la più grande nazione del mondo: con un territorio che si estende per due continenti, ospita una popolazione di quasi 145 milioni di abitanti.

La Russia è diventata negli anni sempre più meta di stranieri, tra cui anche italiani, che si muovono verso il Paese Rosso per questioni di turismo, di studio e di lavoro.


La maggior parte degli italiani sceglie di trasferirsi verso il Nuovo Continente o all’interno dei Paesi Europei, agevolati dal trattato di Schengen che prevede la libera circolazione, ma anche agevolazioni sulle telecomunicazioni come l’accordo sul roaming, ma sempre più sono i giovani che scelgono la Russia come meta, a causa della crisi economica europea e dello spostamento del mercato verso Cina e, per l’appunto Russia. Si tratta per lo più di giovani specializzati, che si dirigono verso le grandi città.
Che si visiti la Grande Madre per turismo o per trasferirsi i pianta stabile, sicuramente una delle prime cose da sapere è come poter comunicare telefonicamente e collegarsi a internet.

Il telefono e la connessione internet in Russia

foto di soldati russi

Una volta arrivati in Russia è importantissimo trovare subito un modo per potersi connettere, per comunicare coll’albergo, cercare un taxi, avere informazioni su come muoversi e tradurre il complicatissimo alfabeto cirillico. Inoltre, inutile negarlo, sappiamo già che non resisterete a scattare un selfie di fronte alla Piazza Rossa e a condividerlo all’istante su tutti i social! Una buona notizia è che trovare una nuova SIM e connettersi in Russia è piuttosto semplice ed economico.


Secondo gli operatori telefonici presenti sul territorio, infatti, la rete cellulare è tra le più efficienti del mondo, con un’ottima qualità e diffusione. Sembra sia diffusa la consuetudine di spacciare sim card telefoniche gratuite vicino alle stazioni: non fatevi abbindolare! Si tratta ovviamente di truffe, un po’ come succede con i taxi nei pressi delle stazioni ferroviarie delle nostre principali città. Recatevi invece in uno dei numerosi punti vendita specializzati che si trovano in tutte le città o nelle grandi catene di negozi di telefonia.


In Russia troverete una grande catena che si chiama Svyaznoy ( in russo: Связной  ), che nel 2018 ha acquistato quello che prima era il più grande rivenditore di telefoni cellulari nel Paese: Euroset .
Per un turista è piuttosto facile acquistare una sim card Russa di una delle maggiori compagnie telefoniche: è sufficiente un passaporto.
Ricordiamoci che la Russia non fa parte dell’eurotariffa, quindi per poter telefonare questo passaggio è fondamentale.

Ma niente paura: nei negozi potete chiedere informazioni e scegliere un pacchetto adatto alle vostre esigenze, che ovviamente devono tener conto non solo del numero di giorni che intendete trascorrere del Paese, ma anche dell’uso che intendete fare del vostro telefono. La maggior parte delle compagnie propongono dei pacchetti VSE ( все in Russo), ovvero All Inclusive con minuti, sms e connessione internet inclusa a un costo davvero accessibile, si aggira sui 500/ 600 rubli al mese, ovvero circa 7 euro.

Come navigare in Russia?

Bandiera Russa

Per quanto riguarda le chiamate vocali, ovviamente i costi sono differenti se chiamate sul territorio nazionale. Attenzione, infatti, il costo del roaming Italia-Russia è davvero elevato, quindi a meno che non si tratti di un’emergenza è assolutamente da evitare! Oramai però ci sono moltissime alternative alle classiche telefonate, grazie ai numerosi servizi di Voip e videocall, come WhatsUp o Skype, solo per citare quelli più famosi.

In Russia, soprattutto nelle grandi città, è piuttosto diffuso il wi-fi gratuito, un po’ come succede nella maggior parte dei Paesi Europei e non solo: negli aeroporti, nelle stazioni e anche nelle metropolitane potrete collegarvi alla rete e condividere il vostro viaggio. A Mosca è attivo il progetto cittadino di free Wi-Fi, che consente il collegamento gratuito nelle principali strade del centro della città, ma anche su tutti i mezzi di trasporto, tra cui la Linea Circolare di Mosca.


Per usufruire di questo servizio è però necessario effettuare una registrazione per il primo accesso, attraverso un portale dove inserire il proprio numero telefonico in modo da ricevere un codice via sms. Una volta effettuata la prima registrazione sarete liberi di connettervi in gran parte dei luoghi pubblici della città: entro i confini del TTK, il Terzo anello di Trasporto, sono attivi moltissimi hotspot in strada, ma anche su alcuni ponti, in più di 300 biblioteche e in diversi musei. Inoltre, come siamo oramai abituati a vedere, le grandi catene di fast food come Mc Donald’s e Burger King offrono la connessione gratuita.


On line si può trovare facilmente la mappa degli hotspot gratuiti, con 43 parchi e oltre 3000 strade della città, per un totale, nel 2021, di oltre 19.000 punti di accesso che forniscono un uso illimitato di internet completamente gratuito.
Ovviamente non solo Mosca offre una rete di hot spot wi fi gratuiti, ma anche tutte le principali città dello Stato.
Un dato non da poco da tener presente è che in Russia le reti cellulari utilizzano gli stessi standard presenti in Italia ( GSM, UMTS; 4G/LITE, 4G+ e recentemente anche 5G), per cui non dovrete comprare un nuovo telefono, ma potrete usare quello che avete già.

Quando comprare una SIM Russa

Se, come abbiamo visto, navigare in internet è facile e gratuito soprattutto nelle grandi città, il problema si pone se abbiamo bisogno di usare il telefono lontano da hot spot o se dobbiamo fare delle telefonate col metodo classico, ovvero senza l’uso del Voip. Per non ritrovarci a spendere cifre esorbitanti per le nostre telefonate, la soluzione migliore è quella di comprare una SIM Russa.

Dobbiamo sapere che le sim degli operatori mobili italiani sono abilitate al romaning estero in Russia, quindi quando ci troveremo in territorio russo apparirà sul nostro display la lettera R a contrassegnare proprio il roaming. Dal momento che la Russia non fa parte del roaming europeo, e che le tariffe per il roaming inRussia degli operatori italiani sono davvero elevate, ( possiamo indicare un costo medio di 10 euro a telefonata!) il consiglio generale è di disattivare i dati mobili e di recarsi in uno dei negozi o delle catene che abbiamo citato sopra.


Come abbiamo visto i costi sono piuttosto convenienti e per avere una SIM anche per pochi giorni è necessario solo il passaporto, che in ogni caso vi sarà servito anche solo per arrivare sul suolo Russo. Non resta che scegliere l’operatore che preferite e iniziare a usare tranquillamente il vostro fedele telefono!

Quali sono gli operatori in Russia?

Valigia con sopra bandiera russa

In Russia ci sono principalmente quattro grandi operatori telefonici che offrono i servizi di telefonia mobile, più altre compagnie minori che operano sia localmente che su tutto il territorio nazionale:

MTC (Mobile TeleSystems): in russo Мобильные ТелеСистемы. Con sede a Mosca, è il più grande operatore di rete mobile nel Paese. Offre rete mobile, servizi telefonici locali, banda larga, servizi di televisione via cavo, satellitare e digitale terrestre.
MTC ha iniziato la sua avventura nel 1994 con una licenza nella zona di Mosca, per espandersi negli anni successivi. Nel 2009 la società ha acquistato diverse catene indipendenti di vendita al dettagli di prodotti telefonici, per fondare una rete monomarca MTS e vendere telefoni cellulare col suo marchio, diventando nel 2010 il quinti marchio di cellulari più diffuso in territorio Russo, dopo colossi come Nokia, Samsung, Lg e Sony Ericsson.


Negli anni successivi la compagnia si è espansa a dismisura tra l’acquisizione di Comstar nel 2010, offerte di canoni fissi a 100 rubli, lavori di implementazione della rete in Fibra Ottica nei distretti orientali.
MTC ( o MTS che dir si voglia) propone una grande varietà di offerte adatte a tutte le esigenze sia per la telefonia fissa che mobile, con pacchetti per tutta la famiglia e a tutte le tasche. Oltre a questo offre Kion, la televisione con film e serie tv originali; prodotti finanziari, smartwatch, servizi antispam e di protezione per bambini, e particolari pacchetti social e intrattenimento dalla musica ai corsi di inglese.

Megafon: in russo : МегаФон . Nato da North-West GSM, Megafon ha sede a Mosca ed è il terzo operatore di telecomunicazioni in Russia, e secondo come operatore di telefonia mobile. Il North-West GSM era nato nel 1993 a San Pietroburgo, con investitori internazionali soprattutto scandinavi, e apparecchiature fornite dalla Nokia.

Già nel 1999 North West ha siglato gli accordi di roaming con tutti i paesi europei, e ha inaugurato il servizio di comunicazione mobile nella metropolitana di San Pietrourgo. Nel 2002 ha cambiato nome in MegaFon, fondendosi con diverse compagnie di altre città, tra cui la Sonic Duo di Mosca. Nel corso degli anni ci sono state diverse operazione di rebranding, di incremento tecnologico e di acquisizioni fino ad arrivare, nel 2012, alla creazione del suo primo smartphone chiamato Megafon Mint e a ottenere, l’anno successivo, una licenza per la trasmissione televisiva via cavo. Sempre col marchio Megafon, la società produce hardware che comprendono telefoni fissi, mobili e tablet.


MegaFon propone pacchetti internet, chiamate e all inclusive a un costo che va dai 500 ai 790 Rubli al mese. Inoltre propone anche line fissa e tv, con documentari, film, serie tv e programmi di intrattenimento.
Per i visitatori stranieri, MegaFon offre #Hello, un pacchetto di connessione 4G+ valido una settimana con 20 Gb, chiamate in arrivo illimitate incluse quelle da paesi stranieri, 30 minuti di chiamate verso un lungo elenco di paesi stranieri tra cui anche l’Italia.

Beeline: in russo: Билайн. La compagnia telefonica a strisce gialle e nere, come la simpatica ape, è il secondo operatore di telecomunicazioni in Russia e il terzo wireless. Con sede a Mosca, è stata fondata nel 1992, per diventare nel 1996 la prima società russa quotata al Big Board, la borsa di New York. Negli anni novanta Beeline si è espansa in tutto il territorio dello Stato, fino a oggi, in cui copre quasi l’intero Paese ( 97%) oltre ai vicini territori di Kazakistan, Ucraina, Uzbekistan, Tagikistan, Georgia e Armenia.


Inoltre la società madre VimpelCom ha detenuto un’ampia quota di partecipazione di Euroset, la catena di vendita al dettagli di cellulari in Russia di cui abbiamo parlato precedentemente.
Attualmente, secondo il sito web della compagnia, più di 58 milioni di persone hanno scelto Beeline. Per chi arriva in Russia, può facilmente accedere alla rete Beeline che può apparire sul display del telefonino anche come Rus-99 o 250–99.


Beeline si propone in maniera molto friendly, con una serie di FAQ per risolvere facilmente i problemi di connessione o di saldo, e un’app per controllare costantemente i propri consumi e movimenti. Sul sito della compagnia è inoltre possibile scegliere tra diversi pacchetti di telefonia fissa e mobile. Molti di questi hanno una soglia di giga per i dati ma propongono l’opzione social illimitati.

Se ci interessa invece avere Internet a casa, i prezzi sono davvero bassissimi soprattutto se confrontati con le tariffe italiane ed europee. Anche Beeline, come le altre compagnie, offre anche un pacchetto internet + TV, con serie e film per tutta la famiglia. Un’altra proposta interessante di Beeline è “internet nella tua dacia”, ovvero la possibilità di portare la connessione nella propria casa di vacanza attraverso una sim che può essere inserita in un modem, che si può anche acquistare tramite la compagnia.

Tele2 Russia. Fondata dalla svedese Tele2, è il quarto operatore in Russia con oltre 46mila abbonati. Dal 2020 è controllata da Rostelecom, l’azienda che fornisce servizi di telecomunicazioni nata dopo la fine del controllo del Ministero delle Comunicazioni dell’Unione Sovietica dopo il 1990. È stato proprio negli anni Novanta che la Millicom International Cellular, azienda di telecomunicazioni americana-svedese, ha iniziato a istituire operatori di rete mobile in territorio Russo: attività acquistate successivamente proprio dalla Tele2.

In seguito, il gruppo svedese ha venduto Tele2Russia a VBT, il gruppo finanziario Russo. La storia della compravendita della società telefonica non finisce qui: infatti metà delle azioni è passato prima in mano a un consorzio di investitori privati che operano sempre in ambito finanziario, per poi passare in mano alla holding T2 RTK , fino al completamento di una lunga operazione che ha visto Tele2Russia diventare un operatore mobile nazionale che offre un servizio di copertura in grandissima parte del territorio.

Come gli altri operatori, Tele2Russia offre pacchetti diversificati in base alle esigenze a prezzi concorrenziali, con una base di giga per la connessione dati e possibilità illimitate per diversi social e applicazioni di messaggistica, come Telegram e Instagram. Un’altra opzione interessante è la possibilità di acquistare un servizio per i viaggi all’estero, con Internet illimitato e il pagamento solo per i giorni effettivi in cui ci si trova in un altro Paese.

Vuoi leggere altre puntate di questa serie dedicata all’estero? Telefonia negli Stati Uniti / Telefonia in Grecia / Telefonia a San Marino / Telefonia in Svizzera / Tutte le puntate

Lascia un commento