Home » Ambienti digitali » “Mamma ho fatto un incidente”. Leggete come funziona la nuova truffa WhatsApp

“Mamma ho fatto un incidente”. Leggete come funziona la nuova truffa WhatsApp

Truffa WhatsApp

In queste ultime settimane una nuova truffa sta davvero dilagando su WhatsApp, riuscendo ad ingannare molte persone visto l’astuto stratagemma. Come sempre qui su UpGo torniamo ad aggiornarvi su una truffa davvero molto pericolosa, chiedendovi anche di condividere il post con i vostri amici e i vostri cari, soprattutto quelli un po’ più avanti con l’età. Il modus operandi è subdolo: un messaggio apparentemente innocuo, ma che nasconde un piano ben orchestrato per derubare le vittime di somme di denaro davvero importanti.

I truffatori si spacciano per i figli delle vittime, sfruttando ovviamente fiducia e il fattore preoccupazione. I messaggi infatti che inviano sono sempre diversi, ma la sostanza rimane la stessa: “Mamma, ho cambiato numero, memorizza questo” o “mi è caduto il cellulare e chiamo dal numero di un amico”. Il fine ultimo è persuadere le vittime a compiere un bonifico immediato di 5.000 euro, una somma che, purtroppo, non sarà mai più recuperata.

Una volta entrati in contatto con la vittima, i truffatori si inventano scuse plausibili per giustificare l’uso di un numero diverso da quello abituale: il cellulare rotto o scarico sono le scuse più frequenti.

La seconda fase del raggiro consiste nel creare una situazione d’emergenza: il truffatore afferma di avere un problema urgente e ha bisogno di denaro. Chiede quindi alla vittima di effettuare un bonifico istantaneo su un conto corrente di un “amico”, a causa della perdita dell’accesso al proprio conto. Fornisce il nome e l’IBAN di questo terzo soggetto, accelerando il processo per evitare che la banca blocchi la transazione.

Questa truffa si basa sull’abilità dei truffatori di manipolare le emozioni delle vittime, sfruttando come detto la naturale preoccupazione per i propri figli e la volontà di aiutarli in situazioni di emergenza. Tuttavia, è fondamentale diffondere la consapevolezza su questo tipo di raggiro per evitare ulteriori danni.


Foto dell'autore
Fabrizio Giancaterini. Fondatore del blog UPGO.NEWS e attuale amministratore. Seo e content marketer si occupa di individuare ciò che può interessare i follower del canale. Si occupa quotidianamente dei rapporti con i partner, cercando di creare costantemente un filo diretto ed informale con le compagnie. Nel 2020 fonda anche UPGO.IT SRL, impresa digitale specializzata nella creazione di contenuti di valore per il web. Fabrizio Giancaterini su Facebook

Lascia un commento