Home » Truffe Telefoniche » Truffe telefoniche e Covid 19. Allarme. Ecco a cosa stare attenti

Truffe telefoniche e Covid 19. Allarme. Ecco a cosa stare attenti

Truffa coronavirus

Purtroppo il ritorno all’allarme Covid 19 ha anche stimolato qualche furbetto che se ne sta approfittando. Torniamo con una nuova puntata della nostra blog serie dedicata alle truffe telefoniche per parlare di raggiri a tema coronavirus. In questi giorni purtroppo, tornate di moda.

Vi ricordiamo che abbiamo un Canale Telegram dedicato agli alert truffe. Se usate Telegram e volete restare sempre aggiornati con le truffe più pericolose iscrivetevi al nuovo Canale cliccando qui.

Truffe Telefoniche Canale Telegram

Truffe telefoniche Covid 19

Ecco come funziona il raggiro. Il truffatore al telefono, fingendosi un dipendente dell’ASL di zona, chiede appuntamento per una visita a casa per speciali operazioni di sanificazione o addirittura per effettuare tamponi porta a porta. In taluni casi viene segnalato il tentativo di consegnare fantomatici kit sanitari. Ovviamente, si tratta di un modo in questo momento molto furbo per introdursi nelle case dei cittadini cercando di rubare denaro ed effetti personali. Visto il meccanismo del furto, particolarmente sensibili sono i soggetti più anziani.

In questo periodo si sono registrate tantissime telefonate basate su questo meccanismo, tanto che la Regione Lombardia è stata costretta alla pubblicazione di una pagina dedicata nella quale si specifica che non bisogna aprire la porta a sconosciuti se non si ha direttamente richiesto la visita di un medico.

Quindi, al momento, l’ASL di propria iniziativa non chiama i cittadini se non nel caso di monitoraggio diretto di un caso sospetto di Covid 19.

Telefonate dal medico per il covid 19

In questo momento quindi potete tranquillamente non rispondere a telefonate provenienti da dottori relative all’emergenza sanitaria. L’unico protocollo che prevede il contatto telefonico è quando un paziente chiama di sua spontanea volontà il medico curante o l’ASL segnalando sintomi potenzialmente riconducibili al Covid.

In quel caso, l’ASL attiverà un monitoraggio speciale del paziente, anche telefonando quotidianamente. È bene, in questa delicata fase, saper riconoscere le vere telefonate da quelle provenienti da truffatori.

Condividete anche questo post per informare più persone possibili e fateci sapere nei commenti se avete subito tentativi di truffa in questi giorni. Come sempre, grazie alle vostre segnalazioni e ai vostri commenti riusciamo a creare nuovi post e nuovi alert.

In chiusura ricordiamo due numeri telefonici molto utili (VERI E SICURI) legati all’emergenza Covid:

  • il numero di emergenza 1500, utile in caso di sintomi da sospetto Covid 19
  • il numero 800833833 che fa da supporto psicologico, fornendo informazioni utili su come gestire l’ansia, lo stress e l’eccesso di preoccupazione in questa fase delicata.

Se avete perso le altre puntate della serie truffe telefoniche, ecco qui un breve riepilogo:

Lascia un commento