Home » Blog Telefonia » Iliad Italia » Vodafone spezzatino. A tavola con Fastweb e Iliad

Vodafone spezzatino. A tavola con Fastweb e Iliad

Vodafone verso lo spezzatino. Continuiamo a parlare di consolidamento del mercato TLC con una nuova puntata e nuove indiscrezioni che arrivano direttamente dall’autorevole Bloomberg. Il magazine finanziario aggiunge nuovi dettagli all’affare Vodafone che coinvolge anche Iliad e Fastweb, e disegna uno scenario abbastanza inedito. Prima di riassumerlo in poche righe, vi ricordiamo che potete seguire la vicenda su UpGo Free, la community italiana indipendente dedicata a Iliad e alle TLC. Potete seguire le notizie e unirvi alla discussione sul canale Telegram e anche su quello disponibile su WhatsApp.

Secondo Bloomberg, l’accordo potrebbe essere ufficializzato molto presto. Considerando che Vodafone è un’azienda quotata, è verosimile che a breve seguirà una comunicazione, anche se fosse una semplice smentita. Stando a Bloomberg, l’affare Vodafone è quasi concluso e prevederebbe un modello spezzatino, una cosa abbastanza inedita che forse ci fa ritornare alla mente quello che fu Blu, la compagnia del futuro che non c’era.

In questo caso, lo spezzatino non sarebbe dovuto alla sopraggiunta morte di Vodafone, ma come semplice soluzione finanziaria utile ad accontentare tutte le parti coinvolte, sia i compratori che i venditori, ovvero Vodafone che in Italia rappresenta un valore, sia in termini aziendali che di brand. Infatti, Vodafone verrebbe acquisita per intero da Swisscom che la unirebbe alle sue attività italiane, quindi in Fastweb. In questo scenario, Vodafone Group potrebbe restare socia di minoranza di questa nuova super Fastweb.

Il vantaggio di Fastweb sarebbe la forte integrazione fisso-mobile, potendo contare sulla potenza della rete mobile di Vodafone e sulla buona base clienti sul fisso, settore che mantiene una certa marginalità. Il nuovo soggetto però non acquisirebbe per intero la base clienti mobile, che potrebbe essere invece immediatamente rivenduta a Iliad. In questo modo, il gestore della rivoluzione diventerebbe di fatto il primo operatore italiano per numero di clienti, continuando ad investire su una rete proprietaria e sulla già avviata partnership con WindTre in Zefironet.

Iliad otterrebbe i clienti, ma non dovrebbe gestire la ridondanza con la rete Vodafone, visti i grandi investimenti per creare una sua rete ex novo.

Quindi, ricapitolando, lo scenario vedrebbe Fastweb potenziata dalla rete fissa e mobile di Vodafone, con la stessa Vodafone Group come socia di minoranza per le attività italiane. Fastweb, da parte sua, potrebbe rivendere subito a Iliad l’intero parco clienti Vodafone del mobile. Scenario possibile e ovviamente continueremo a raccontarvi tutto. Per questo, iscrivetevi sia al nostro canale Telegram che a quello WhatsApp. Vi ricordiamo, ce ne fosse bisogno, che non c’è al momento alcuna comunicazione ufficiale da parte delle aziende interessate e che quindi, per il momento, si tratta semplicemente di indiscrezioni e rumors e come tali vanno prese. Ora ci interessa sapere cosa ne pensate di questo scenario. Vi convince questo spezzatino Vodafone?


Foto dell'autore
La redazione di UpGo.news è composta da un team di blogger, esperti e analisti appassionati. La squadra vanta delle figure fisse e di alcune collaborazioni esterne. Tutti i contenuti prodotti dal team di UpGo.news sono 100% originali e inediti.

3 commenti su “Vodafone spezzatino. A tavola con Fastweb e Iliad”

  1. Buongiorno , francamente io preferirei che iliad si tenesse anche le antenne vodafone cosi avrebbe piu copertura immediate e stoppare il roaming con Windtre , io tutti i week end sono sempre in montagna (val taleggio) dove c’è solo l’antenna vodafone e la windtre prende molto poco , x non parlare della tim , x cui questo passaggio senza antenne non porterebbe nessun beneficio .

    Rispondi

Lascia un commento