Home » Blog Telefonia » Wind Tre » Wind3 in difficoltà e Iliad potrebbe approfittarne. Ecco come

Wind3 in difficoltà e Iliad potrebbe approfittarne. Ecco come

WindTre ora non sta bene, o comunque sta peggio di prima: questa è almeno la nostra analisi, basata in realtà su fatti abbastanza evidenti. Nei giorni scorsi, abbiamo parlato tanto della fusione Vodafone-Fastweb e ne parleremo ancora e ancor, ma oggi guardiamo il punto di vista arancione sulla nuova Super Fastweb perché, per quelli di WindTre, questo matrimonio è sicuramente meno auspicabile di quello Iliad-Vodafone. A proposito di Iliad, che è quella che più di tutti ha soldi e risorse da spendere, potrebbe proprio approfittare dei punti di debolezza di WindTre. Vediamo come. Prima, vi ricordiamo che se siete utenti di Iliad, potete unirvi ai canali Telegram qui e WhatsApp qui per tutte le Iliad News.

WindTre non bene

Ma perché WindTre oggi è messa peggio di prima con questa nuova Super Fastweb? Beh, WindTre, come sapete, non è riuscita a slegarsi ed esternalizzare la propria rete. Un’operazione che è fallita, dicono in molti, proprio perché il fondo di investimento che doveva acquistare la rete (EQT) era in attesa di capire l’evolversi della situazione. E la situazione è cambiata, non in favore dell’infrastruttura WindTre perché l’operatore arancione perde uno dei suoi principali partner e clienti.

Fastweb smetterà di utilizzare la rete mobile WindTre

Fastweb, infatti, con l’acquisizione da parte di Vodafone, migrerà con calma nei prossimi mesi verso la nuova infrastruttura acquisita. Non è stato comunicato ufficialmente, ma è una conseguenza davvero ovvia e naturale che Fastweb integrerà il fisso con il mobile Vodafone, creando un unico nuovo operatore che, come abbiamo raccontato nei giorni scorsi, potrebbe anche decidere di assumere un brand tutto nuovo. WindTre, quindi, si trova con una rete che ben presto sarà più vuota. Restano invece in essere tutti gli accordi sulla condivisione della rete con Iliad. Il progetto sulla rete più concreto e di maggior successo in questi mesi è stata infatti ZefiroNet, la joint venture tra Iliad e WindTre che gestisce le reti nelle zone periferiche d’Italia. La joint venture funziona bene e permette ad entrambe le compagnie di risparmiare mantenendo il controllo del servizio e nuovi investimenti.

Per questo, già alcune settimane fa, avevamo riportato alcuni rumors – per il momento, per carità, solo voci di corridoio – che davano Iliad fortemente interessata a un’estensione di ZefiroNet che potrebbe acquisire, a quel punto, l’intera rete WndTre. Una sorta di consolidamento ma solo infrastrutturale, ottimo per bypassare i mille paletti delle autorità antitrust. In questo modo, WindTre riuscirebbe a ottenere il proprio obiettivo, ovvero quello di ottenere cassa vendendo la parte infrastrutturale (esattamente come sta facendo TIM) e Iliad, dall’altra parte, riuscirebbe a portare a segno un’acquisizione importante, ovvero quella della rete WindTre (o almeno di un 50% di questa).

Per il momento, sono solo ipotesi, ma quello che è certo è che la mossa di Fastweb su Vodafone era quella che tutti attendevano per sbloccare un’altra serie di operazioni. Insomma, il processo di consolidamento certo non si ferma a Fastweb-Vodafone. Come sempre, vi invitiamo a continuare a seguirci sui nostri canali per non perdere tutte le prossime novità.


Foto dell'autore
Fabrizio Giancaterini. Fondatore del blog UPGO.NEWS e attuale amministratore. Seo e content marketer si occupa di individuare ciò che può interessare i follower del canale. Si occupa quotidianamente dei rapporti con i partner, cercando di creare costantemente un filo diretto ed informale con le compagnie. Nel 2020 fonda anche UPGO.IT SRL, impresa digitale specializzata nella creazione di contenuti di valore per il web. Fabrizio Giancaterini su Facebook

Lascia un commento