Opinioni su Alternatyva Mobile
Nello spazio di UpGo.news dedicato alle opinioni sulle offerte telefoniche, parliamo oggi di Alternatyva Mobile. Funziona bene? È davvero una valida alternativa alla connessione da telefono fisso di casa?

Oggi nella rubrica “L’Opinione di UpGo.news” siamo andati alla scoperta del servizio di internet mobile senza linea fissa di Alternatyva. Vale davvero la pena abbonarsi? Quali sono i punti di forza e quelli più deboli di questa proposta?

Alternatyva
Abbiamo fatto le pulci all’offerta di internet senza telefono fisso del gestore Alternatyva. Ecco le nostre considerazioni.

Cosa è Alternatyva? Alternatyva è un’azienda italiana operante nel settore delle telecomunicazioni nata nel 2006 a Roma. Oltre a prodotti bastati sulla tecnologia WDSL, che consente di realizzare collegamenti del tutto simili alla ADSL ma senza l’utilizzo di linea telefonica, offre anche servizi di rete mobile.
Andremo ad analizzare proprio quest’ultimo punto per vedere dove, l’offerta dell’azienda capitolina, si pone all’interno di un mercato sempre più concorrenziale e daremo qualche nostra opinione sulla proposta commerciale di Alternatyva.
Girovagando nel sito ufficiale di Alternatyva si leggono le consuete promesse commerciali di chiarezza nella comunicazione, semplicità d’uso e sopratutto tariffe vantaggiose. Vediamo se tutto ciò corrisponde più o meno a verità. Oggi noi di UpGo.news andremo a descrivere questa interessante offerta per internet da casa senza linea fissa.

L’OFFERTA MOBILE ALTERNATYVA. LA NOSTRA OPINIONE

Il primo aspetto da chiarire è che Alternatyva offre il servizio mobile con connessione dati 4G su infrastrutture Wind di cui è evidentemente partner. Attualmente le offerte valide sono tre e possiamo scegliere tra la proposta da 50,200 o 400 Giga bimestrali per un costo di 19.95 euro al mese, tariffa mantenuta per i primi due mesi e poi aumentata secondo i costi previsti.

Tariffa Migliore Oggi

L’utente ha la possibilità di scegliere per ogni piano tariffario tre diverse modalità e precisamente: con la sola scheda sim, con la “saponetta wifi” o con il router wifi fisso.
Quella che ci ha suscitato più curiosità, non solo per il nome originale, è senza dubbio l’offerta “saponetta”.

Come detto effettuando l’attivazione da 19,95 euro possiamo al momento in cui scriviamo scegliere tra un traffico di 50,200,400 GB bimestrali almeno per i primi due mesi. Al terzo mese la tariffa andrà ad aumentare dai 24.90 Euro per i 50 GB fino ad arrivare ai 29.90 Euro per i 400 GB.
A tutto questo vanno aggiunti i costi di attivazione di 100 Euro che includono:

  • saponetta WI-Fi portatile modello LINKZONE di Alcatel (in comodato d’uso)
  • SIM dati da 4G/LTE
  • spese di spedizione ( corriere GLS).

La saponetta dovrebbe garantirci la connessione fino a 15 dispositivi e una velocità massima di 150 Mbps.

Naturalmente come a norma di legge possiamo recedere dal contratto entro 14 giorni dalla ricezione dell’ordine. Un aspetto interessante è che passati i 14 giorni potremo rescindere in qualsiasi momento senza pagare salate penali, ma con un costo fisso di 29.90 Euro.
Per quanto concerne la chiarezza dell’offerta dobbiamo dire che Alternatyva ha superato l’esame a pieni voti. Sul sito è tutto spiegato molto bene in maniera semplice e senza possibilità di equivocare.

L’ALTERNATIVA AD “ALTERNATYVA”

Informandoci sul web, leggendo forum e decine e decine di opinioni alla fine le vere alternative sono date da Bismart e Connectyca.
A conti fatti Bismart sembrerebbe offrire delle tariffe più vantaggiose, la più economica da la possibilità di avere 40 GB bimestrali a seguito di un pagamento di 10 Euro mensili. C’è però poca chiarezza rispetto all’offerta di Alternatyva, in quanto nella proposta iniziale si parla di costi di attivazione che poi spariscono quando si entra nel dettaglio e non si fa cenno a eventuali costi per la disattivazione che fa presumere non ci siano.

ALLA FINE FUNZIONA O NO?

Di opinioni in rete ne abbiamo lette veramente tante per farci un’idea precisa, ma è risultato praticamente impossibile schierarsi dalla parte dei buoni o dei cattivi. Come sempre c’è chi afferma di non avere problemi, chi invece consiglia vivamente di starne alla larga e chi era contento ma poi ha dovuto ricredersi.

Insomma c’è ne per tutti i gusti. Il dato di fatto è che tutte queste aziende, che propongono i servizi di connessione ad internet con reti Mobile 4G, promettono connessioni illimitate a banda larga con super velocità di trasmissioni fino a 150 Mbps. Nella realtà di illimitato c’è ben poco alla fine, i così detti “cup” cioè le limitazione al traffico superato un limite, sono comuni a tutte queste società anche se interpellate, fanno un po’ orecchie da mercante non ammettendolo troppo chiaramente.

La velocità di trasmissioni per reti che non si basano su linea fissa , è condizionata da un’infinità di variabili, in alcuni momenti sembrano funzionare alla grande mentre in altri, continui distaccamenti/ rallentamenti, rendono il servizio quasi inagibile. Ovvio che nel caso di Alternatyva le prestazioni sono assolutamente dipendenti dalla copertura di zona garantita da Wind. Il nostro consiglio quindi, prima di fare un contatto con Alternatyva, è quello di verificare se c’è un’eccellente copertura di rete Wind nella vostra abitazione, dotandovi proprio di una sim Wind. Per copertura perfetta, si intende ovviamente una rete disponibile in LTE – 4G. Pensare di sostituire la connessione di linea fissa con una sim 3G è pura utopia.

Saponetta Alternatyva
Immagine pubblicitaria della saponetta di Alternatyva. Il modem con cui Alternatyva permette di connettersi, proprio come un MVNO, alla rete di Wind anche in 4G.

Purtroppo per chi, ancora oggi, vive in zone rurali, di montagna o comunque non ancora raggiungibili dal cavo (ADSL o fibra) questo sistema rimane una delle poche, se non l’unica, soluzione praticabile per avere una connessione ad internet. Per chi invece vive in zone cablate è da valutare se pagare cifre tra i 20 e 30 euro mensili per abbonarsi ad una rete mobile, dalle prestazioni generalmente inferiori rispetto ad una rete fissa, solo per avere la comodità di una connessione portatile senza fili e l’assenza di obblighi o clausole di disattivazione.

La nostra opinione conclusiva è che Alternatyva a conti fatti offre delle tariffe chiare, economicamente interessanti, anche se in assoluto non le più vantaggiose, pur discostandosi non molto da quelle dei suoi concorrenti. Però il servizio è decisamente consigliabile solamente a chi non è davvero raggiunto, in zone remote, dalla rete ADSL o dalla fibra.
Le prestazioni non danno certezze e rimangono il vero punto di domanda del servizio mobile a cui è praticamente impossibile dare una risposta certa, valida per tutto il territorio nazionale.

Le altre Opinioni di UpGo.news

2 commenti

  1. sconsigliatissima ,, dopo qualche giorno navighi a 0,700 mgbs cioè non navighi ,, loro danno la colpa a wind ,,, ma in realta’ sono loro che gestiscono i dati e ti dicono di aspettare qualche giorno e passano settimane ,,, in realta’ parli con il reparto tecnico MA PER ME SONO TUTTI CENTRALINISTI

  2. Salve sono con Alternatyva da 2 anni ma da circa tre mesi dopo che mi hanno cambiato senza motivo la sim la velocità non supera i 2.5Mb/s in download e un upload che va oltre i 25Mb/s cosa stranissima. Chiamndo e scrivendo ben 7 volte ad oggi il problema persiste e la loro risposta “” lo segnaleremo”” molto imbarazzante perchè penso che sanno del problema ma non danno o possano dare risposte. Da contento penso che disdirò e andro verso nuovi operatori WDSL

Lascia un tuo commento