Home » Risparmio » Come risparmiare sui consumi energetici: consigli per bollette più leggere

Come risparmiare sui consumi energetici: consigli per bollette più leggere

Gli aumenti energetici di questi mesi sono una delle preoccupazioni che stanno attanagliando molte famiglie italiane. Sappiamo tutti che il periodo che stiamo vivendo è abbastanza delicato, che c’è l’inflazione e che i costi delle materie prime sono aumentati, ma questi sono aspetti che non possiamo tenere sotto controllo. Dove invece possiamo agire è sul limitare (o meglio azzerare del tutto) gli sprechi, sia per fare un favore alle nostre finanze sia per un atto di rispetto del nostro Pianeta. Dato che qui su UpGo.news ci occupiamo anche di risparmio, in questo articolo vogliamo quindi darvi alcuni consigli su come risparmiare sui consumi energetici di casa per avere a fine mese bollette meno salate.

Leggi qui come richiedere un preventivo NEN

Come usare al meglio gli elettrodomestici che consumano di più

I primi consigli che vi forniamo riguardano quegli elettrodomestici che ci rendono la vita più facile e ovviamente sono quelli che richiedono più energia per svolgere i loro compiti. Al momento del loro acquisto, cercate di investire su elettrodomestici almeno di classe A+ (o superiori), il costo sarà maggiore rispetto ad altri ma a lungo termine vi porterà un notevole risparmio in bolletta.

Clicca qui per leggere tutte le informazioni sul Bonus Bollette 2022

Forno

Questo elettrodomestico consuma veramente tanta energia (quello a gas meno), ma procedere con una cottura combinata (ad esempio con fornelli o microonde), vi farà risparmiare su tempi e bolletta. Evitate i forni più grandi (per capirci quelli da 90 cm di larghezza), pensate che per scaldarli si utilizza il 150% di energia in più rispetto al modello standard da 60 cm. Possibilmente non posizionate il forno accanto al frigorifero, non apritelo di continuo, utilizzate la cottura ventilata e effettuate una pulizia dopo ogni utilizzo.

Lavastoviglie

Cercate sempre di utilizzarla a pieno carico e con il lavaggio eco che, anche se è più lungo, in proporzione consuma meno. Inoltre, se possibile, escludete l’asciugatura.

Frigorifero

Non aprite troppo spesso il frigo e non inserite al suo interno cibi caldi. Se avete un modello con il freezer integrato ricordate di caricarlo al massimo perché a pieno carico consuma di meno.

Lavatrice

Come per la lavastoviglie cercate di utilizzarla sempre a pieno carico e con temperature basse (30 – 40 gradi).

Climatizzatori

Impostate la temperatura non superiore o inferiore ai 6 gradi rispetto a fuori. In estate optate per la modalità “deumidificatore”. Se ne avete la possibilità investite sugli infissi e sull’isolamento, in estate chiudete le persiane nelle ore più calde mentre in inverno chiudetele al tramonto.  

Consigli per risparmiare il gas in cucina

Ovviamente il luogo in cui si utilizza di più il gas è in cucina. Ma con alcuni accorgimenti si può risparmiare comunque sulla bolletta del gas. In particolare:

  • per una tazza di tè o per scaldare il latte è meglio utilizzare il microonde;
  • usare i coperchi sia per far bollire l’acqua sia per cucinare;
  • utilizzare un metodo combinato tra microonde e cucina tradizionale permette la riduzione dei tempi di cottura e quindi di uso di gas;
  • usate la pentola a pressione (ideale per tutte le cotture lente);
  • se utilizzate il gas solo in cucina valutate il piano cottura a induzione (con tempi di cottura più brevi risparmierete sui consumi)

Impianto di illuminazione

Forse non ne siete a conoscenza, ma è proprio dall’impianto di illuminazione che deriva circa il 12% dell’energia consumata in casa. Scegliete quindi le lampade a LED, al momento la soluzione migliore e a portata di tutti, consumano meno e durano più a lungo. Non solo, cercate di scegliere la lampada giusta per ogni ambiente in termini di potenza e di utilizzare al meglio la luce naturale (posizionate ad esempio la scrivania vicino ad una finestra o tinteggiate le pareti con colori luminosi)

Risparmiare con gli apparecchi tecnologici

Spesso non ci pensiamo ma i dispositivi elettronici presenti in casa sono sempre attaccati alla rete elettrica anche quando non ci servono. Questo a lungo andare porta un consumo che si può sicuramente evitare con qualche accorgimento, ed ecco i nostri consigli:

  • se utilizzate un portatile in casa, staccate la batteria del computer e utilizzate il cavo solo quando necessario così da non sprecare energia caricandolo di continuo;
  • sempre sul pc impostate l’opzione dedicata al risparmio energetico e disattivate lo screensaver;
  • spegnete il pc se non dovete utilizzarlo per qualche ora;
  • staccate il modem se la connessione a internet non vi serve (ad esempio di notte), alcuni nuovi modelli hanno addirittura un timer integrato;
  • prendete l’abitudine di usare le prese multiple con il pulsante on/off così da staccare con un solo gesto computer, stampanti e modem evitando lo spreco degli apparecchi in stand by;
  • non lasciate accese le lucine rosse degli apparecchi in stand by
  • non lasciate collegati alla corrente smartphone, console e altri apparecchi se non stanno più caricando e, importantissimo, ricordatevi anche di staccare i cavi.

Fasce orarie e gestori

Oltre a quanto sopra descritto informatevi bene dal vostro gestore di energia su che tipo di contratto avete sottoscritto e soprattutto preferite le tariffe con luce bioraria, ovvero le famose 3 fasce in cui la corrente ha costi diversi così da adattare le vostre abitudini a giorni e orari in cui potrete massimizzare il risparmio. Infine se il vostro attuale gestore non vi soddisfa effettuate periodicamente dei controlli online su eventuali offerte e valutate un cambio fornitore.

Conclusioni

Insomma i modi per evitare inutili sprechi di energia sono molti, alcuni dei quali anche così banali (come ricordarsi di spegnere le luci quando si lascia una stanza) che spesso diamo per scontati.

In ogni caso, per vedere un sostanziale risparmio sulle proprie bollette (sia esse luce o gas), la cosa fondamentale è entrare nell’ottica del risparmio energetico giornaliero, ovvero adottare ogni giorno tutti quegli accorgimenti che a fine anno abbatteranno di non poco i costi delle utenze. Ricordate che produrre e consumare energia ha un costo elevato anche in termini di sostenibilità, perciò è un nostro dovere non sprecare corrente o gas e cambiare le nostre abitudini per limitare il nostro impatto sull’ambiente.

Lascia un commento