Home » Musk Updates » Elon Musk: chi non ha figli non dovrebbe votare

Elon Musk: chi non ha figli non dovrebbe votare

Elon Musk “Chi non ha figli non dovrebbe votare”. Elon Musk, il visionario miliardario fondatore di Tesla e SpaceX, nonché proprietario di Twitter, è costantemente al centro dell’attenzione. Di recente, ha acceso un dibattito con le sue dichiarazioni, manifestando il suo sostegno all’idea di negare il diritto di voto alle persone senza figli. Questa presa di posizione ha scatenato un’ondata di critiche, con molti che accusano Musk di promuovere visioni eugenetiche, ovvero la teoria del miglioramento della specie umana attraverso le leggi dell’ereditarietà genetica. Ma prima di iniziare, vi invitiamo ad iscrivervi al Canale Telegram Musk Updates con tutti gli aggiornamenti e le novità dal mondo di Elon Musk.

La posizione di Musk

Secondo quanto riportato dall’Indipendent, Musk ha risposto in modo affermativo a una serie di post di un utente Twitter, che sosteneva che “la democrazia è probabilmente impraticabile sul lungo periodo, senza limitare il suffragio ai genitori”. In seguito ai tragici eventi in Francia dopo l’omicidio del diciassettenne Nahel, Musk si è unito ai commentatori che sostenevano che le donne bianche single stiano trasformando la Francia in un Paese di musulmani perché non fanno figli. Il miliardario ha scritto che “chi non ha figli ha poco interesse verso il futuro”.

Le affermazioni di Musk non sono una novità. Da tempo, infatti, esprime preoccupazioni riguardo al calo delle nascite negli Stati Uniti. Ha persino affermato che l’Italia scomparirà a causa del basso indice di natalità. Inoltre, ha espresso la convinzione che ci sia una mancanza di persone “intelligenti” che decidono di avere figli, un’affermazione che alcuni vedono come vicina alle teorie eugenetiche.

Le preoccupazioni di Musk sono fondate?

Nel 2022, Musk, padre di nove figli, ha scritto su Twitter che “un tasso di natalità in calo è la minaccia più grande che la civiltà deve affrontare”. Affermando erroneamente che l’aborto e la contraccezione sono stati inventati negli ultimi 50 anni, Musk ha dichiarato all’ex conduttore di Fox News, che la società non si è evoluta per affrontare questi fenomeni.

Leggi anche: nasce Threads, un nuovo social network…

Sebbene Musk sia preoccupato, e in effetti in alcuni luoghi il tasso di natalità è rallentato, secondo l’ONU negli ultimi 50 anni la popolazione mondiale è raddoppiata, raggiungendo oltre 8 miliardi.

Inoltre, se Musk ha davvero a cuore la longevità a lungo termine della civiltà umana, potrebbe considerare di condurre una vita con un minore impatto ambientale. Infatti, nel 2022 i suoi soli voli privati hanno generato un’impronta di carbonio 132 volte superiore a quella di un americano medio, un dato notevole considerando il già elevato consumo di risorse negli Stati Uniti.

Conclusioni

Chiudiamo dicendo che le recenti dichiarazioni di Musk hanno sollevato questioni complesse e controverse. Mentre alcuni vedono le sue idee come un tentativo di preservare la civiltà, altri le criticano come elitiste e potenzialmente dannose per i diritti democratici fondamentali. In ogni caso, il dibattito è aperto e le opinioni di Musk continuano a stimolare discussioni su questioni di grande rilevanza per il nostro futuro.


Foto dell'autore
Simone Pifferi. Copywriter freelance, può scrivere su tutto ma le sue passioni riguardano la comunicazione, il web marketing, il settore telco e l'editoria. Dopo la formazione umanistica si appassiona alla SEO, al web design e allo sviluppo di siti web. Attualmente collabora come copywriter con diverse web agency e blog di settore. Simone Pifferi su Linkedin

Lascia un commento