Home » Blog Telefonia » ho.Mobile » Ho Fibra, alternativa a Iliad

Ho Fibra, alternativa a Iliad

ho fibra ottica

Anche Ho Mobile avrebbe pronta un’offerta in fibra ottica alternativa a quella dirompente lanciata da iliad. La seconda rivoluzione della telefonia è iniziata ed è quindi il momento anche per i b-brand di scendere in campo.

Vuoi ricevere altre notizie come questa? Iscriviti a 4Fan, il Canale Telegram dei clienti Iliad e degli appassionati di tecnologia e telefonia. Clicca qui per iscriverti.

Non usi la fibra per un mese? Non la paghi! Scopri come si fa cliccando qui…

Tutti attendevano le prime mosse del gestore di Xavier Niel che come sapete ha commercializzato un’offerta all inclusive a 15,99 € per il collegamento veloce in fibra. Ho Mobile da parte sua, stando ai rumors, potrebbe proporre qualcosa nel segmento convergente fisso più mobile per rafforzare entrambi i comparti. Insomma la fibra di Ho andrebbe a completamento dell’offerta mobile e potrebbe esserci, secondo le indiscrezioni, un’unica offerta telefonino più telefono di casa.

Proprio in questi giorni sono arrivati i dati della trimestrale Vodafone che evidenziano il successo del marchio Ho, che in qualche modo tampona le evidenti difficoltà della casa madre.

Vodafone, come gruppo internazionale, non nasconde di essere in affanno in alcuni mercati iper-competitivi tra i quali quello italiano e quello spagnolo. per questo Nick Read, il patron di Vodafone, è tornato senza troppa diplomazia sul tema scottante del consolidamento del mercato, non solo in Italia ma in tutta Europa. Per Vodafone il Vecchio Continente, avrebbe bisogno di meno gestori e di un tasso di concorrenza minore. Questo per consentire gli investimenti necessario e naturalmente un più rapido arricchimento delle casse delle compagnie.

Ricordiamo che giorno fa, Benedetto Levi, amministratore delegato di Iliad Italia, ha smentito l’ipotesi di un matrimonio tra Iliad e Vodafone. Piano anticipato da Reuters qualche giorno prima.

4 commenti su “Ho Fibra, alternativa a Iliad”

  1. É una guerra che uccide anzitutto i chi ci lavora,continuano a litigare su chi fa la tariffa più bassa e intanto ci affamano, i margini li recuperano così.

    Rispondi
  2. Peccato che la fibra di ILIAD ancora non copra tutto il territorio Italiano, io stesso me ne dolgo di non potervi accedere(sono “mobile Iliad”), il mercimonio di Vodafone, a cui pago 35 euro al mese, sta per finire….. Per fortuna.

    Rispondi
    • frase un po da rivedere… la “rete di Iliad” non esiste, sfrutta la rete i Open Fiber ora, ed in futuro anche quella di FiberCop, utilizzando un diverso standard, invece di usare il Gpon di OF, sfrutta solo la loro fibra spenta, installando apparati Epon, che hanno limitazioni rispetto all’altro standard. infatti il Gpon è molto più completo, scalabile e paradossalmente upgradabile in futuro.
      inoltre la rete è sfruttabile a 5Gbps (divisa sulle porte del loro router e wifi) in tutta Italia, tranne che a Milano, Torino e Bologna, dove la rete è stata creata anni fa da Metroweb e difficilmente può superare la classica da 1 Gbps.
      altra informazione, i modem/router che usano protocolli Epon si contano sulle dita di una sola mano, ne sono solo due, ciò significa che non potrai mai sfruttare modem commerciali per questo operatore. da parte loro, avrei aderito ad un uso della rete Gpon.
      inoltre ad oggi, sembra che anche Ho / Kena ed altri operatori stiano per entrare nel mercato con soluzioni di prezzo simili a quella di Iliad, ma con standard Gpon più evoluti

      Rispondi
  3. Niente contro la possibilità di fare utili , ma perché dovrebbe farli proprio Vodafone? Magari riducendo gli operatori. Il tanto richiamato ” Mercato” che serve quando i prezzi aumentano , al contrario diventa ” troppa concorrenza” quando scendono? Vedi oggi x il metano .Se non si innova continuamente come in molte new tech si rimane senza mercato e utili .vedi smartphone e auto e altro . Oggi funziona così , e se si hanno solo burocrati e meno ingegneri si finisce ai margini , come prevedo x Tim se non si sveglia.

    Rispondi

Lascia un commento