Home » Blog Telefonia » MVNO » Ho Mobile. Spegnimento del 3G e passaggio al 4G (in vista del 5G)

Ho Mobile. Spegnimento del 3G e passaggio al 4G (in vista del 5G)

Ho Mobile spegnimento 3G

Anche Ho.Mobile, il brand secondario del Gruppo Vodafone in Italia ha ufficializzato il passaggio alla rete 4G e lo spegnimento della rete 3G a livello nazionale. Una piccola rivoluzione della quale abbiamo parlato nei giorni scorsi in questo articolo e che riguarda direttamente Vodafone ma che, ovviamente, indirettamente, coinvolgerà tutti i virtuali che si appoggiano alla rete del gestore rosso.

Soprattuto Ho.Mobile quindi – che non solo si appoggia a Vodafone – ma che è proprio posseduta dal gruppo di telecomunicazioni internazionale.

Che cosa cambierà per i clienti con offerte Ho.Mobile con lo spegnimento della rete 3G? Intanto, sarà un processo che durerà mesi e quindi non sarà un cambiamento da un giorno all’altro. Si parte a gennaio 2021. Per i clienti Ho, tutto sommato, cambierà poco. Probabilmente resteranno fuori e saranno quindi costretti a cambiare dispositivo, tutti quei clienti che oggi usano un vecchissimo smartphone non compatibile con il 4G.

OffertaRecensioneAttivazioneTipo di offertaPrezzoIl nostro voto
IliadRecensioneAttiva IliadTelefonia Mobile9,99 euro10 su 10
Ho MobileRecensioneAttiva Ho.MobileTelefonia Mobile12,99 euro7 su 10
Kena MobileRecensioneAttiva Kena MobileTelefonia Mobile5,99 euro7 su 10
Sky WifiRecensioneVerifica Copertura FibraTelefonia Fissa29,90 euro8 su 10

Per loro sarà possibile chiamare ed inviare sms con il 2G Vodafone ma navigare su internet risulterà di fatto impossibile.

Ma stiamo parlando evidentemente di una porzione molto ristretta di clienti.

L’intera rete Vodafone sarà quindi incentrata sulla tecnologia 4G – LTE, lasciando funzionante, come rete di backup, l’essenziale e diffusa rete 2G. Ovviamente in attesa di ulteriori sviluppi del network 5G e della sua apertura anche per i clienti Ho Mobile (su questo fronte, ancora niente di ufficiale).

Lo spegnimento della rete 3G Vodafone servirà proprio per liberare frequenze, oggi utili da reimpiegare su 4G e 5G. Efficientando quindi la rete oggi considerata top quality in Italia.

Leggi anche:

Lascia un commento