Home » Blog Telefonia » Iliad Italia » Acquistare Iliad con PostePay o con PayPal

Acquistare Iliad con PostePay o con PayPal

Acquistare

Si può acquistare una sim di Iliad con PayPal o con la carta PostePay? Si tratta senza dubbio di due tra i metodi di pagamento più utilizzati. Senz’altro davvero molto popolari tra il pubblico dei più giovani. Sia PayPal che PostePay hanno costi quasi zero e di fatto, riducono al minimo la normale burocrazia dei conti e delle carte di credito rendendo davvero facile gestire uno strumento di pagamento elettronico comunque molto efficiente. Ma è possibile allora usare PostePay e PayPal per comprare una nuova sim di Iliad?

Tutte le risposte alle domande più frequenti su telefonia, pay tv e risparmio le trovate sempre su UpGo. Potete discutere di Iliad e delle altre offerte di telefonia direttamente sul nostro Canale Telegram disponibile a questo link.

Sim Iliad usando PayPal

Comprare una nuova sim Iliad usando PayPal. In questo caso, purtroppo, non è possibile. PayPal è super sicura ed è uno strumento di pagamento come detto davvero molto popolare anche nel nostro Paese. Si tratta in qualche modo della prima storica banca online ed è parte, forse non tutti lo sanno, dello sconfinato universo di attività di Ebay. Come detto è di fatto una banca via internet perché in Italia opera in piena regola con una licenza da istituto di credito. Niente di strano quindi dietro PayPal, solo che non c’è attualmente alcun accordo tra questo marchio e la compagnia telefonica Iliad.

Scopri come passare a Iliad in questa nostra guida sempre aggiornata

Non si conoscono in dettaglio le ragioni. Diciamo che molte aziende in passato hanno dichiarato di avere difficoltà a stringere accordi con PayPal a causa delle alte commissioni richieste. Eh sì, perché PayPal è gratis per gli utenti che pagano ma non per gli esercenti che ricevono denaro. Iliad fa già tariffe davvero molto economiche, ne consegue che una commissione troppo alta inciderebbe in maniera determinante sui guadagni dell’operatore. Le commissioni sulle ricariche, su profili tariffari tanto convenienti, forse non sono finanziariamente sostenibili. Ma sono solo nostre ipotesi. Fatto sta che non è possibile usare PayPal né per ricaricare, né per acquistare la sim

Un’ultima curiosità su PayPal: sapevate che nel 2000 l’azienda di pagamenti online era di proprietà del leggendario Elon Musk? Fu un periodo di forte espansione dell’azienda che moltiplicò in maniera esponenziale il numero di transazioni gestite a livello globale.

loghi di PostePay e di PayPal

Sim Iliad usando PostePay

E invece con PostePay? Il discorso cambia con la carta prepagata di PosteItaliane. In realtà si tratta oggi non più solo di una carta ma di un’intera gamma di diversi servizi e carte. Tanto è stato il successo dei servizi finanziari di PosteItaliane che oggi PostePay è una società a parte, inserita all’interno del Gruppo PosteItaliane. PostePay, per quanto riguarda le carte, come detto ha diversi prodotti ed utilizza tre differenti circuiti. Esistono quindi carte PostePay Visa, altre Mastercard, altre ancora Vista Electron. 

Va dato atto a PosteItaliane di aver dato una spinta fondamentale agli acquisti online proprio grazie all’introduzione delle carte PostePay. Alcuni calcolano che oggi circa un terzo delle compere via internet avvengano per mezzo di una carta PostePay. 

Con Iliad è assolutamente possibile utilizzare queste carte, proprio perché come detto appartengono ai circuiti Visa, Visa Electron e Mastercard. Sul sito Iliad quindi non troverete riferimento diretto al marchio PostePay ma è sufficiente l’indicazione dei tre brand internazionali sopra citati, utilizzati da PostePay per le funzionalità di carta di debito e carta ricaricabile.

La carta PostePay può essere utilizzata anche per le ricariche Iliad, sia online, che nelle SimBox che nei punti vendita fisici SisalPay e Lottomatica. Sisal e Lottomatica coinvolgono perlopiù tabaccai ed edicole presso le quali è possibile comprare le ricariche del gestore telefonico.  Resta comunque molto più comoda, a nostro avviso, la ricarica online attraverso il sito web,

Un’ultima interessante curiosità che riguarda PostePay. Come detto all’inizio PostePay oggi è una società separata e autonoma rispetto a PosteItaliane. Offre servizi finanziari ma anche di telecomunicazioni. Nella riorganizzazione delle attività del gruppo, l’operatore virtuale PosteMobile è andato a ricadere proprio sotto la nuova PostePay spa. Ne consegue che PostePay è quindi sia una carta di pagamento con la quale è possibile ricaricare tutti i gestori telefonici ma contemporaneamente è essa stessa una compagnia telefonica. Con circa la metà del mercato degli MVNO, il brand PosteMobile rappresenta oggi il primo operatore virtuale del nostro Paese per numero assoluto di clienti.

Come comprare online una sim di Iliad

Acquistare una sim Iliad online è davvero semplice. La rete è infatti, senza dubbio, il principale mezzo di diffusione di questo gestore telefonico. Si può comprare una sim Iliad, oltre che con la già citata PostePay, con qualsiasi carta prepagata, di debito o di credito. Il processo di acquisto via internet di una nuova sim Iliad è davvero molto rapido e intuitivo. Insomma non serve certamente essere dei navigatori esperti per avventurarsi nell’iter di acquisto. Bastano davvero pochi minuti e, oltre alla carta per il pagamento, il proprio documento d’identità. Naturalmente anche con Iliad è assolutamente possibile effettuare la portabilità del numero telefonico, tecnicamente chiamata anche “mobile number portability”.

La richiesta di portabilità del numero può essere fatto sia contestualmente all’acquisto online ma anche in un secondo momento (magari se si vuole testare la sim Iliad per qualche giorno e vedere come va). Una volta avviata la richiesta di portabilità i due gestori coinvolti, quindi Iliad e il vecchio operatore, impiegheranno circa 3 giorni lavorativi per lavorare la pratica e passare effettivamente il numero telefonico. Vi ricordiamo in chiusura che la portabilità è un diritto del consumatore, tutelato dalla normativa italiana. Ciò significa che il vecchio operatore telefonico non può impedirvi di passare il numero a Iliad, in nessuna circostanza. L’unica accortezza, in fase di registrazione, è quella di verificare l’inserimento corretto del codice ICCID, il codice unico che identifica ciascuna sim presente in Italia (una specie di targa della sim card del telefonino). È un dato indispensabile per un corretto svolgimento della portabilità del numero telefonico.

2 commenti su “Acquistare Iliad con PostePay o con PayPal”

  1. Purtroppo ho riscontrato problemi ad effettuare le ricariche automatiche della Sim Iliad con Postepay, beninteso con un credito residuo assolutamente sufficiente: non saprei dire di chi sia la responsabilità ma adesso vado dal tabaccaio.

    Rispondi
    • Sono mesi che non mi fa più ricaricare con carta ricaricabile …. siamo tornati indietro di anni , devo andare dal tabacchino.

      Rispondi

Lascia un commento