I migliori canali Telegram

Appassionati di telefonia, tecnologia e televisione ma soprattutto implacabile utilizzatori di Telegram? Ecco la nostra aggiornata classifica 2020 dedicata ai canali Telegram da seguire assolutamente che trattano i temi di telefonia, tv e tecnologia. Ovvero i temi, evidentemente, a noi più affini.

Di cosa parleremo in questo post? Prima di elencarvi i punti che andremo a toccare in questo articolo vi consigliamo, se ancora non avete scaricato Telegram e non sapete di cosa stiamo parlando, di andarvi a leggere la nostra guida completa Telegram.

Classifica dei migliori canali Telegram (secondo noi)

Ecco qui la nostra classifica dei migliori canali Telegram (se avete suggerimenti e bei canali da consigliarci, usate lo spazio in fondo riservato ai commenti):

Aggiorniamo periodicamente questa guida dopo aver testato per un po’ direttamente i canali consigliati. Quindi nel corso del tempo, alcuni canali spariscono ed altri vengono inseriti. Ovviamente si tratta di una classifica dei canali da seguire fatta a nostro piacimento e basandoci un po’ sui nostri gusti. Ma abbiamo le orecchie molto aperte, quindi se volete suggerirci altri canali fatelo tranquillamente usando lo spazio commenti in fondo a questa pagina.

Attenzione, non troppe notifiche! Nella metodologia utilizzata per scegliere la classifica dei canali Telegram da seguire abbiamo sicuramente adottato, oltre il nostro gusto personale, anche la pacatezza delle notifiche. Non devono essere troppe, altrimenti, diciamoci la verità, passa la voglia. Quindi diciamo no ai canali che mandano una notifica ogni mezzora 😉

Il nostro consiglio è di provare per un po’ questi canali Telegram e vedere quali tra questi fanno di più al caso vostro. E come detto, commentateli o suggeritecene di nuovi nello spazio commenti in basso.

Canali Telegram

Icona dell'App Telegram

Telegram, secondo noi, è oggi il modo migliore per veicolare contenuti ad un pubblico preciso. Ed è davvero comodissimo per restare in contatto reale con il proprio blog preferito. Sopratutto, Telegram, applicazione leggerissima (più della più famosa WhatsApp), consente di ricevere realmente ogni notifica richiesta, a differenza di altri ecosistemi su questo ormai poco performanti, tra i quali Facebook.

Ma di questo parleremo più avanti. Più in alto vi abbiamo proposto una breve e schematica presentazione dei nostri canali Telegram preferiti. Quelli che dovreste seguire assolutamente. Il nostro consiglio è di provarli almeno una settimana anche per capire quale fa più al caso vostro e disiscrivervi da quelli meno coinvolgenti.

Tanto su Telegram i vostri dati stanno al sicuro. Ovviamente nella nostra classifica citiamo i canali da noi gestiti, visto che su Telegram puntiamo moltissimo. Ma non mancheremo di citare anche qualche altro canale che riteniamo davvero interessante. Una piccola precisazione: nella scelta dei canali abbiamo preso in considerazione un fattore secondo noi molto importante. Ovvero la frequenza degli update.

Telegram funziona davvero bene e questo l’abbiamo detto. Il punto è che molti canali si fanno prendere un po’ la mano con gli update e quindi, l’iscrizione ad alcuni di questi è, a parere nostro davvero troppo gravosa. Nel senso che esistono canali anche validi che però fanno esplodere il telefonino di notifiche. C’è a chi piace ma a noi no.

I canali che abbiamo selezionato (tra i quali ovviamente i nostri canali) notificano con il freno a mano. Mediamente 1 o 2 notifiche al giorno. Quanto basta per restare sul prezzo con il proprio blog preferito senza essere strangolati dai messaggi.

Perché seguire un Canale Telegram

Da parte nostra l’approccio a Telegram è evidentemente lato produttori di contenuti. E quindi ne rileviamo gli enormi vantaggi come editori. Ciò detto nel tempo abbiamo imparato ad apprezzarne le peculiarità come utilizzatori e dobbiamo confermare che oggi è il modo migliore per aprire un filo diretto con uno specifico blog o più in generale, con un fornitore di contenuti.

Anzi, oggi è praticamente l’unico modo dopo che i social network, Facebook in particolare, hanno virato verso modelli eccessivamente sbilanciati sulla pubblicità a pagamento. Di fatto oggi, anche mettendo like ad una specifica pagina Facebook la possibilità di vederne i post sul proprio feed è vicina allo zero. A meno che il proprietario della pagina non decide di pagare per acquistare ads.

Insomma, su Facebook se l’editore non paga è difficile ormai che riesca a raggiungere i propri follower. Sono scelte di Facebook e in quanto tali non le discutiamo. Ci limitiamo a constatare che per ora un Canale Telegram funziona 100 volte meglio di una Pagina Facebook.

Ma come sempre qui su UpGo.news vige la regola del confronto. E quindi adesso vogliamo sapere cosa ne pensate voi di Telegram e dei canali proposti in questa pagina? Li avete provati? Voi quale seguite più volentieri? Avete suggerimenti per modificare e allungare la nostra classifica dei migliori canali Telegram telefonia, tv e tech?

Commentate nello spazio apposito qui sotto.

Fabrizio Giancaterini è il fondatore di UpGo.news e CEO di UpGo.it SRL. E' un imprenditore digitale e consulente sui temi del blogging e della comunicazione online. Cura contenuti per UpGo.news e progetta il calendario editoriale del sito, sulla base dei trend e degli interessi dei lettori.

3 commenti

  1. Molto buono mi sembra anche il canale https://t.me/motquotes
    É sempre costante nel pubblicare i post tutti giorni, ormai é attivo da molto, scrivono in inglese peró mi sembra valido per gli appassionati di letteratura e citazioni storiche 😀

  2. Segnalo il canale sul Palio di Siena t.me/paliodisiena è off topic, ma è molto bello e ha vinto anche un premio nazionale lo scorso anno

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here