Home » Blog Telefonia » Roaming in Svizzera, come funziona? Ma la Svizzera è Europa?

Roaming in Svizzera, come funziona? Ma la Svizzera è Europa?

Paesaggio svizzero, bandiera svizzera e smartphone

In un precedente articolo, parlando di come si comporta Iliad all’estero, abbiamo citato il regolamento europeo Roaming Like at Home, ovvero quella normativa grazie alla quale i cittadini dei paesi UE possono utilizzare la propria offerta telefonica con tutti i minuti e i messaggi disponibili (si ha infatti solamente una riduzione dei giga disponibile per il traffico dati). Ma cosa succede in quei paesi che si trovano appunto fuori dalla Comunità europea? Ad esempio il Roaming in Svizzera come funziona? Se per motivi di svago (o di lavoro) dovete recarvi in Svizzera questo articolo fa per voi.

Ma la Svizzera non si trova in Europa?

Ebbene la risposta è “nì”, ovvero la Svizzera a livello geografico appartiene al vecchio Continente ma non ne fà parte a livello politico. Infatti, come forse già saprete, la Svizzera non fa parte della lista dei Paesi della cosiddetta zona Europa. Proprio per questo il già citato Roaming Like at Home non è valido entro i confini elvetici e quindi i vari operatori di rete mobile sono liberi di applicare tariffe diverse.

Quanto si paga il roaming in Svizzera?

Come già detto ogni operatore applica una sua tariffa se ci si trova a dover utilizzare il proprio telefono in Svizzera e, prima di vedere qualche esempio pratico, possiamo dire che generalmente i costi di navigazione in roaming con un gestore italiano si aggirano intorno ai 6 cent. di euro per ogni MB. Per le chiamate invece i costi mediamente sono di 6 centesimi al minuto per le chiamate ricevute in Svizzera e fra i 16 e i 18 centesimi al minuto per le chiamate effettuate dalla Svizzera all’Italia.

Proprio per questi costi, che diciamolo sono abbastanza alti, i principali operatori del nostro Paese hanno pensato a tariffe ad hoc per chi ha la necessità di utilizzare il proprio telefono durante la permanenza in Svizzera.

Roaming in Svizzera con TIM, Vodafone e WindTre

I tre principali gestori della telefonia mobile italiana, per venire incontro alle esigenze di tutti quegli utenti che per un motivo o per un altro devono recarsi in Svizzera (e non solo), danno la possibilità di attivare particolari piani tariffari.

Tim ad esempio propone una vera e propria offerta dedicata esclusivamente al territorio elvetico, ovvero TIM Opzione Svizzera che al costo di 5 euro al mese comprende 5 Giga di internet in 4G, 500 minuti (suddivisi in 250 per chiamare da e verso la Svizzera e verso l’Italia e 250 minuti solamente per ricevere), 50 minuti per chiamare dall’Italia verso numeri Svizzeri.

Vodafone propone una cosa simile chiamata Smart Passport + (valida quindi in tutti i Paesi che non fanno parte dell’UE, anche fuori dal continente europeo), e con 6 € al mese 60 si hanno 60 minuti (30 in entrata e 30 in uscita), 60 SMS e 200 MB al giorno.

Wind invece per la sola Svizzera propone addirittura ben tre tipologie di offerte, due ad abbonamento mensile e una con un costo settimanale. Pensata per i viaggiatori sporadici (ad esempio chi va a farsi una settimana bianca) la Travel Pass Svizzera Weekly, con un costo di 9,99 euro a settimana, comprende 10 Giga e 100 minuti. Le altre due sono indicate invece più per chi spesso attraversa il confine italiano verso la Svizzera: la Travel Pass Svizzera Monthly offre 25 giga, 200 minuti e 100 sms a 19,99 euro al mese, mentre l’ultima (chiamata semplicemente Travel Svizzera) con 4,99 euro al mese da diritto a 10 giga, 50 minuti in Svizzera e 10 Minuti dall’Italia verso la Svizzera.

E il Roaming in Svizzera con gli MVNO?

Come anticipato ad inizio articolo, tralasciando le offerte appositamente create sopra citate, gli altri operatori, virtuali e non, hanno tutti i loro diversi costi per il roaming in Svizzera.

Unica eccezione solamente Fastweb che, grazie alla sua composizione azionaria (quasi tutte le quote appartengono al Gruppo Swisscom), consente ai clienti di andare in roaming in Svizzera alle stesse condizioni nazionali, solamente con il limite sul fronte della quantità dei giga utilizzabili (in poche parole con Fastweb è come se l’accordo Roaming Like at Home fosse valido anche in Svizzera).

Se vuoi sapere tutto sulla storia dei gestori telefonici svizzeri, clicca qui e leggi il nostro post…

Conclusioni

Dopo queste informazioni potete ben capire che bisogna fare attenzione ai costi quando si è in Roaming su territorio svizzero. Se il vostro operatore non ha tariffe dedicate vi consigliamo di utilizzare il meno possibile il cellulare o comunque effettuare chiamate o videochiamate utilizzando una rete wifi con app tipo Whatsapp, Skype, Face Time e Google Meet. Se invece vi recate in Svizzera per motivi di lavoro e quindi pensate di fermarvi un periodo di tempo più lungo, vi consigliamo di prendere in considerazione l’eventualità di sottoscrivere un contratto con un gestore telefonico svizzero. Magari avrete qualche spesa iniziale in più, ma nel lungo termine risparmierete sicuramente.

Lascia un commento

Enable Notifications    OK No thanks