Sì Pronto

Sì Pronto? Chi parla? Sono frasi di uso comune, certo. Ma rappresentano anche l’offerta commerciale di un piccolissimo gestore telefonico dalle tariffe tutto sommato niente male. Ce lo avete chiesto in tanti sui canali social. Per questo oggi abbiamo deciso di dedicare poche righe a Sì Pronto, il gestore telefonico a basso costo di proprietà di Rabona.

Ma prima di parlare dell’operatore Sì Pronto, vi invitiamo a scaricare la nostra app gratuita dal Google Play Store, così da non perdere nessuno dei nostri aggiornamenti a tema telco.

Che cosa è Sì Pronto? Si Pronto è un MVNO, ovvero un gestore virtuale. Ne esistono tantissimi e per tutti i gusti. Sono quelle compagnie, i più esperti di telefonia lo sanno bene, che offrono servizi telefonici, tariffe e piani, senza però possedere una propria rete.

Nel funzionamento quotidiano, gli MVNO si appoggiano quindi ai gestori più grandi. Ai soliti noti. Le sim di un virtuale vanno quindi in roaming con il gestore proprietario della rete. E a volte, qui lo raccontiamo spesso, permettono di risparmiare continuando comunque a fruire di reti estese ed affidabili.

Inoltre (e anche questo lo ribadiamo spesso) sono una boccata d’ossigeno e di vitale importante per il processo della corretta e libera concorrenza. In tutti i mercati europei, gli MVNO sono serviti da spinta per abbassare le tariffe a vantaggio dei consumatori.

Cosa qui da noi avvenuta forse un po’ meno anche a causa di un quadro normativo chiaro, atto a tutelare queste piccole realtà. Ma ora stiamo esulando troppo dal tema di questo nostro piccolo articolo.

Ecco i principali temi che andremo ad affrontare nel post di oggi:

Che gestore è Sì Pronto?

Se gli MVNO sono delle piccole e sane eccezioni nel mercato telco italiano, potremmo dire che Sì Pronto è ancora più particolare. Perché è in realtà un marchio di Rabona, un gestore virtuale già attivo da diverso tempo e che abbiamo già recensito in questa pagina.

Si tratta di un virtuale abbastanza piccolo però davvero agguerrito. Nel corso del tempo dobbiamo ammettere anche di aver cambiato punto di vista nei confronti di Rabona. Le poche incertezze alla partenza hanno comunque lasciato il posto a tanta voglia di fare e tanta iniziativa. I prezzi si Sì Pronto sono convenienti e lo sono anche quelli proposti dalla mamma, Rabona Mobile.

A Rabona va riconosciuto un merito: la voglia di fare vera concorrenza nella posizione, certo non comoda, di vero MVNO. Perché, qui su UpGo.news lo abbiamo raccontato più volte, la politica delle grandi compagnie di fabbricare b-brand ci lascia un po’ perplessi. Con l’arrivo di Kena per Tim e di Ho per Vodafone, stiamo rischiando di soffocare un mercato già difficile, quello dei virtuali che invece andrebbe tutelato.

Ecco. Rabona Mobile, possiamo dirlo, è un gestore virtuale vero perché è indipendente dalle grandi compagnie telefoniche. Ha con loro rapporti solo per quanto concerne l’affitto delle antenne e quindi per la copertura finale.

La Copertura di Sì Pronto

E quindi, passando ora al capitoletto dedicato alla copertura di Sì Pronto Mobile, vediamo a chi si appoggia questo gestore telefonico. Le sim di Sì Pronto sono in tutto e per tutto sim Rabona. Possiedono semplicemente un diverso brand e accedono di conseguenza ad un diverso plafond di offerte. Ma dal punto di vista tecnico non hanno alcuna differenza.

Le sim di Sì Pronto si appoggiano alla rete di Vodafone. In download Rabona e Sì Pronto subiscono il limite, anche in 4G, di 60 Mbit/s.

Nel passato Rabona aveva una partnership con TIM attraverso l’enabler Noverca (la medesima piattaforma tecnologica oggi impiegata per Kena Mobile). Ad inizio del 2019 le sim Rabona sono state però tutte migrate alla rete Vodafone attraverso l’accordo con l’enabler Plintron. Tecnicamente parlando, Sì Pronto è quindi un brand di un ESP (Rabona) che si appoggia ad un Full MVNO (Plintron) che si appoggia a Vodafone. Curioso ma è proprio così.

Sì Pronto ha davvero senso?

Come dicevamo quindi Sì Pronto è qualcosa di davvero particolare nel panorama della telefonia italiana. Seppur piccolino, ci sembrava da appassionati sicuramente giusto parlarne. Di fatto Sì Pronto è il primo b-brand di un virtuale.

Il termine b-brand è un po’ nato con la nascita di Kena e Ho che sono appunto i marchi secondari di Tim e Vodafone. Ecco, con le dovute proporzioni Sì Pronto è l’insegna secondaria di Rabona.

A differenza di Rabona che pure offre tariffe interessanti, Sì Pronto si concentra sui piani super low cost a meno di 6 euro al mese. Quindi in netta concorrenza, ad esempio, contro Iliad, il quarto gestore mobile (che però, lo ricordiamo, non è un MVNO).

La domanda che ci facciamo da osservatori è se questa operazione commerciale abbia effettivamente un senso. Creare due marchi, forse, potrebbe essere dispersivo sopratutto perché già Rabona Mobile è un brand che potrebbe essere ancora più pubblicizzato e che quindi, forse, non esprime ancora tutto il suo potenziale.

Perché creare due marchi, rischiando di confondere i consumatori?

Dall’altra parte, poste queste naturali domande, non possiamo che apprezzare gli sforzi di questa piccola società che comunque, nel suo piccolo, aggiunge una buona dose di pepe ad un mercato, il nostro, che ha tanto bisogno di piccoli Davide coraggiosi pronti a sfidare i soliti Golia.

Le tariffe, come dicevamo, sono oggettivamente interessanti. Cambiano di frequente e le potete trovare sul sito ufficiale del brand Sì Pronto, a questo link.

Ora, come sempre, ci piace che la parola passi ai nostri lettori. Cosa ne pensate di Sì Mobile? Ha senso creare un brand secondario di Rabona? Vi fidereste di passare la vostra sim a Sì Pronto? Avete mai provato i servizi di Sì Pronto?

Attendiamo i vostri commenti nello spazio qui in basso. Per oggi, da UpGo.news, è tutto.

3 commenti

  1. Quando da un gigante, passi ad un virtuale per risparmiare, si, è vero che risparmi, ma è anche vero che poi ti trovi una cilindrata assutamente minore, con prestazioni assolutamente ridotte. No grazie. Vengo da Tim e Wind e mi è bastato. Tra tutte e due lasciamo proprio stare….

  2. Un gestore virtuale ha sempre le sue limitazioni. Non fa assolutamente per me. Quello che paghi quello hai. Vengo da fallimentare esperienza di Tim e Wind. Mai più. Per me solo Vodafone.

  3. Ha davvero offerte intersessanti la mia seconda SIM che è ho.mobile della quale non sono contento, vedrò di cambiarla con una delle offerte. La prima Sim, rimane sempre Iliad. Ciao a tutti.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here