Home » Blog Telefonia » Starlink » Starlink ha un limite di giga utilizzabili mensilmente?

Starlink ha un limite di giga utilizzabili mensilmente?

Limite Giga Starlink

La costellazione Starlink è attualmente composta da 3275 satelliti in orbita, di cui 3237 sono effettivamente operativi (mentre un totale di 3558 sono stati lanciati nel corso degli anni). Si tratta di numeri straordinariamente elevati soprattutto se paragonati ad altre costellazioni, ma ancora piuttosto bassi rispetto a quello che è il “piano finale” di Elon Musk, che prevede circa 20mila satelliti (oltre agli aggiornamenti tecnici di seconda generazione) per fornire una connessione di qualità a un gran numero di utenti in tutto il pianeta. Con l’aumento del numero di utenti e dei servizi offerti (ad esempio, quelli sugli aerei, sulle navi da crociera, ecc.) aumentano anche i problemi di connettività, e questo potrebbe essere il motivo per cui è stato introdotto un limite di 1 TB/mese in Canada e negli Stati Uniti.

Quindi, per rispondere in maniera immediata alla domanda del post: sì, Starlink oggi prevede un limite di 1 TB/Mese ma solo negli USA ed in Canada. Ma anche in questi Paesi, superato il limite si potrà comunque continuare a navigare. Continuate a leggere il nostro breve post.

Il nuovo limite per il servizio Starlink di SpaceX è di 1 terabyte al mese per gli utenti nazionali. Questo limite è però riservato a coloro che utilizzano il servizio durante le ore di punta, che vanno dalle 7.00 alle 23.00. Se gli utenti superano 1 terabyte di traffico durante queste ore, il loro profilo di accesso prioritario sarà declassato ad accesso base per il resto del mese. Tuttavia, questo non significa che la connettività sarà completamente negata e impedita. Come detto, si potrà continuare a navigare su internet.

Leggi anche: Starlink come si installa e dove si compra | Video recensione Starlink

Il nuovo accesso di base di SpaceX comporterà una riduzione della velocità, soprattutto quando la connettività è più congestionata. I servizi particolarmente sensibili alla larghezza di banda, come lo streaming 4K, potrebbero risentirne. Nelle aree in cui gli utenti sono pochi o l’utilizzo dei dati è minore, le persone potrebbero non notare la differenza tra l’accesso prioritario e quello di base. Ed è questo sicuramente, il caso dell’Italia.

Se un utente desidera mantenere l’accesso prioritario a Starlink anche se supera il limite di 1 TB/mese durante le ore di punta, può richiedere comunque un pacchetto aggiuntivo al costo di 0,25 $/GB. Condizione questa, lo ripetiamo, valida solo per Canada e Stati Uniti.

Lascia un commento