Tethering, cosa è e quanto costa

Se avete solo sentito parlare o letto da qualche parte la parola tethering forse qualcuno si è chiesto cosa fosse. Spesso nel configurare il nostro smartphone o telefono cellulare nelle impostazioni ci è capitato di imbatterci nella sezione tethering ebbene ora cerchiamo di spiegarvi nella maniera più semplice possibile di che si tratta, come funziona questo utilissimo servizio.

Per Tethering si intende la possibilità tecnica di collegare il nostro telefono cellulare ad un altro dispositivo come ad esempio un pc oppure un altro cellulare per condividere la connessione internet.

Il collegamento tra il nostro telefono e l’altro dispositivo può avvenire tramite porta USB, tramite Bluetooth oppure wifi, quest’ultima possibilità è sempre più utilizzata e negli ultimi tempi.

Il tethering in parole povere permette di trasformare il nostro telefono cellulare in un vero e proprio hotspot.

Come attivare il tethering su Android

Tethering per Android

Se avete un cellulare con sistema operativo Android potete attivare il tethering e configurarlo nel seguente modo:

Per i device Android sono a disposizione ben tre possibilità per condividere una connessione internet col loro PC, portatile o tablet:

  1. collegarsi tramite Bluetooth;
  2. usare il cellulare come hotspot wireless;
  3. collegare il cellulare al computer tramite USB

La prima cosa da fare o accertarsi di aver fatto è attivare la connessione mobile sul proprio cellulare, inoltre è bene sapere che la velocità della connessione in molti casi può essere molto ridotta a causa del segnale mobile dell’operatore e che il tethering consuma molta batteria, magari se ne avete possibilità potete procurarvi un secondo cellulare che potrete utilizzare solo come hotspot.

Come usare il tethering con Iliad. Leggi il post…

Per collegare il proprio device al pc tramite collegamento USB vi basta utilizzare il cavetto usb in dotazione con il vostro telefono e collegarlo ad una porta USB del pc libera.

A questo punto dal menu del cellulare andate su Impostazioni  > Wireless e reti > Tethering / hotspot portatile. Selezionate la voce Tethering USB.

Nel menu Tethering/hotspot portatile, sarete avvisati che continuando con tale operazione interromperete qualsiasi (eventuale) trasferimento di dati in corso tra il cellulare e il PC. Quindi cliccate su Ok, a questo punto il collegamento dovrebbe essere già funzionante.

Per collegare invece il telefono tramite bluetooth con un pc, un portatile o anche un tablet dovrete effettuare la medesima operazione di collegamento che si fa la prima volta tra un dispositivo e l’altro, il cosiddetto “accoppiamento” tra device per poter effettuare il trasferimento di dati.

Andate quindi nel menu  Impostazioni  > Wireless e reti > Tethering / hotspot portatile e cliccate sulla voce Tethering Bluetooth.

A questo punto dal pc cercate la voce Bluetooth, cliccate con il tasto destro del mouse e selezionate la voce “Aggiungi” a Personal Area Network, quindi sull’icona del vostro cellulare, con il tasto destro del mouse selezionando poi Collega usando > Access point.

Infine passiamo alla modalità wifi, come detto in apertura é al momento la modalità più utilizzata dagli utenti, il cellulare diventa un vero e proprio hotspot wifi sfruttando la linea wifi disponibile nelle vicinanze.

Da cellulare, aprite Impostazioni > Wireless e reti > Tethering / hotspot portatile e selezionate la voce Hotspot Wi-Fi portatile. Nella schermata successiva assegnate un nome alla connessione e segnatevi la password.

Dal pc andate in Impostazioni > Rete e Internet > Wi-Fi. Cliccate su Mostra reti disponibili e cercate la rete che il cellulare ha appena creato. Selezionatela e cliccate Connetti, quindi inserite la password che vi è stata fornita in precedenza e sarete in linea.

Come attivare il tethering su IOS Apple

Se invece avete un cellulare con sistema operativo iOS di Apple ecco la procedura per collegarsi tramite wifi:

Andate su Impostazioni > Cellulare > Hotspot personale o Impostazioni > Hotspot personale e verificate che la funzione sia attiva. Verificate quindi la password Wi-Fi e il nome del telefono. Rimanete su questa schermata finché non avrai connesso l’altro dispositivo alla rete Wi-Fi.

Sul dispositivo che desiderate connettere, andate su Impostazioni > Wi-Fi e cerca il tuo iPhone o iPad nell’elenco. Quindi selezionate la rete Wi-Fi alla quale volete connettervi. Se richiesto, inserite la password dell’hotspot personale.

Il tethering ha costi aggiuntivi?

Tethering ha costi aggiuntivi?

Una delle domande più gettonate sull’argomento tethering è se questo effettivamente comporti costi aggiuntivi, extra, rispetto al proprio piano tariffario. Stiamo parlando in linea generale, dei costi applicati da Tim, WindTre, Vodafone, Iliad e dai gestori virtuali.

Nel passato in effetti i gestori si sono comportati in maniera differente tra loro. Alcuni applicavano effettivamente costi aggiuntivi in caso di tethering. In diversi casi, agganciando il computer al telefonino attraverso l’hotspot, si andava in navigazione a consumo senza poter erodere i giga disponibili nel proprio piano tariffario. Generando quindi costi aggiuntivi. Accadeva soprattutto con Vodafone.

Ai giorni nostri potete stare decisamente più tranquilli perché AGCOM ha sancito che il tethering debba essere sempre incluso nei propri giga a disposizione. Insomma, se un consumatore possiede dei giga con un gestore telefonico, sarà affar suo come spenderli. Indipendentemente se lo farà connettendosi dal telefonino o dal pc, o magari usando la smart tv di casa, connessa in hotspot.

Quindi, in teoria, non c’è nessun costo extra, usando il tethering, con nessun operatore.

Anche con i gestori più economici del momento – a proposito, guardate qui le migliori offerte internet mobile di oggi – non sono previste particolari limitazioni nell’utilizzo del tethering.

Stiamo parlando di Iliad, Ho.Mobile, Very e Kena, il poker italiano di brand super convenienti. Anche loro sono spesso utilizzati per fare tethering e quindi come parziale alternativa alla connessione internet di casa.

C’ è però un ma. Qualcosa a cui stare attenti se si usa abitualmente il tethering e non si vogliono avere costi aggiuntivi a fine mese.

Tethering e pericoli di extra soglia

In molti hanno la percezione che in tethering si vanno a consumare più giga. Vero o falso? Allora, non è facile rispondere in maniera netta. Sicuramente in tethering si rischia di esaurire più rapidamente il proprio bundle. Soprattutto se l’hotspot si attiva per fruire di contenuti video attraverso altri dispositivi, come la tv connessa ad internet o il computer.

Le principali piattaforme tendono ad utilizzare tutta la banda disponibile, migliorando la qualità video, consumando quindi più dati. Se volete usare il tethering per sfruttare Netflix ad esempio, ricordate di settare manualmente la risoluzione, al fine di limitare i consumi.

La redazione di UpGo.news è composta da un team di blogger, esperti e analisti appassionati. La squadra vanta delle figure fisse e di alcune collaborazioni esterne. Tutti i contenuti prodotti dal team di UpGo.news sono 100% originali e inediti.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here