Home » Blog Telefonia » Iliad Italia » Iliad parla francese. Update del 29 novembre 2023

Iliad parla francese. Update del 29 novembre 2023

Aggiornamento importante di oggi 29 novembre 2023. Di seguito infatti trovate il nostro post originale sulla strana problematica che localizzerebbe le sim Iliad in Francia, con alcuni strani disservizi. Ecco, oggi 29 novembre 2023 abbiamo un importante aggiornamento su questa questione. Quindi vi consigliamo di andare direttamente alla notizia UpGo di oggi cliccando subito qui.

Iliad parla francese, o meglio, la SIM Iliad sembra far parlare i siti internet e le piattaforme in francese. Ne avevamo già parlato qualche giorno fa, ma nelle scorse ore stanno continuanando le segnalazioni riguardo una strana problematica legala alle SIM Iliad. In realtà, per i clienti che sono con Iliad da tempo, questa non è una problematica inedita. Come sapete, tutti gli aggiornamenti e le discussioni per i clienti Iliad si trovano sul nostro spazio UpGo Free, dedicato esclusivamente a Iliad e ai suoi clienti. Potete quindi unirvi al canale Telegram qui, oppure al canale WhatsApp cliccando qui. Ma cosa sta succedendo? Come detto, è una problematica della quale ci siamo accorti qualche giorno fa, grazie ai feedback degli utenti iscritti alla community di UpGo Free.

Pare che diversi siti web e piattaforme online stiano riconoscendo la SIM di Iliad come un servizio geolocalizzato in Francia con alcune scomodità. Ad esempio, su YouTube, diversi utenti ci raccontano di vedere pubblicità in lingua francese tra un video e l’altro, perché per la piattaforma YouTube questi utenti sono localizzati in Francia. Alcuni utenti riportano anche di avere la versione localizzata di Google in lingua francese, il che è ovviamente scomodo. Anche alcuni servizi bancari stanno avendo difficoltà ad essere consultati tramite la SIM Iliad, sempre per le stesse ragioni di geo-blocco, in questo caso evidentemente sfruttato per ragioni di sicurezza.

Leggi anche: nasce Sky Mobile, il nuovo gestore telefonico mobile

L’intera faccenda ricorda i primi giorni di Iliad, quando il gestore, forse per la comprensibile fretta dell’esordio dirottava gran parte del suo traffico in Francia, sfruttando le infrastrutture della sua “sorella maggiore” Free. Non sappiamo cosa stia succedendo in queste ore e se si tratta della stessa problematica. Alcune fonti tecniche ci dicono che potrebbe essere un problema imputabile agli stessi servizi che stanno erroneamente localizzando le utenze Iliad come utenze francesi, probabilmente confondendo la casa madre con la filiale italiana.

Fatto sta che, come sempre, ci faremo portavoce degli utenti e segnaleremo il problema al rapido team di supporto Iliad e cercheremo di aggiornarvi utilizzando i nostri canali. Quindi, se ancora non l’avete fatto, iscrivetevi a WhatsApp e Telegram dove vi invieremo tutti gli aggiornamenti su questo problema.

Guarda il video qui sotto:


Foto dell'autore
David Geekman approfondisce i principali temi di UpGo, offrendo punti di vista nuovi e originali su risparmio, telefonia, pay tv ed energia. www.facebook.com/davidgeekman

7 commenti su “Iliad parla francese. Update del 29 novembre 2023”

  1. Da 15 giorni continui disservizi internet dove il segnale spesso si interrompe!
    Ogni tanto pubblicità e siti i francese.
    Iliad datti da fare a sistemare, la migrazione è dietro l’angolo!

    Rispondi
    • Non so se dipenda da ILIAD ma a me Amazon mi chiedeva di cambiare il paese in quello francese per vedere certi articoli…

      Rispondi
    • Anche per me è lo stesso, sono circa 15/20 giorni che anche se c’è rete non si riesce a navigare e devo riavviare il telefono, e non è vero nemmeno che hanno risolto il problema della provenienza,se andate su un account alice mail risulta ancora Francia

      Rispondi
  2. Sono sicuro che la concorrenza vuole fare lo scambetto a Iliad visto le offerte che stanno lanciando per accaparrarsi i clienti stessi ma, per questo la stessa iliad non deve trovarsi impreparata e riparare subito la problematica…

    Rispondi
  3. a Roberto.. come se tutti gli altri operatori non avessero mai avuto dei problemi momentanei.. comunque passa pure a very mobile.. avremo uno in meno che si lamenta !!

    Rispondi
  4. Problema si si… ogni sito mi manda pin di controllo, captcha, messaggi, email, una rottura di scatole infinita che dura a singhiozzo da due settimane. Ed ogni volta che pulisco i cookie, e cioè continuamente, si riparte daccapo. Per non parlare dei siti “sensibili” come INPS, Azienda sanitaria, banca, posta e quelli con accesso SPID. Se questi signori non risolvono entro la fine della mesata già pagata passo a Very Mobile che mi da 500 Gb allo stesso prezzo, ho il negozio sotto casa e so che funziona bene perchè la ho già usata.

    Rispondi

Lascia un commento