Chiamate a carico

Addebitare una chiamata direttamente al destinatario e quindi telefonare senza credito residuo non sarà più possibile. Importanti novità a settembre 2020 dalla triade del mobile Tim, WindTre e Vodafone che all’unisono hanno dismesso i loro servizi di addebito del costo della chiamata.

Seppur con nomi diversi, come For Me, PensaciTu, i tre più grandi gestori mobili italiani hanno offerto per anni la possibilità di effettuare una telefonata addebitando il costo al ricevente. Ovviamente con prezzi maggiorati e con un lauto guadagno per la compagnia. Il servizio era possibile solamente sulla stessa rete, quindi da due interlocutori che adottavano lo stesso gestore telefonico.

La tipica situazione, vista la particolarità del servizio, era quella del figlio con la ricaricabile a secco che chiamava in emergenza un genitore. Una situazione però, evidentemente molto anni 2000 e poco coerente con la situazione presente dove di fatto tutti i gestori commercializzano piani telefonici con minuti illimitati.

Insomma, trovarsi nell’impossibilità di fare una telefonata è oggi una cosa davvero molto rara. E quindi le compagnie, in maniera piuttosto coordinata, hanno deciso di ritirare il servizio. Da oggi addebitare chiamate, nel mobile, non è più possibile.

Non abbiamo citato Iliad perché il quarto operatore mobile, ultimo nato, non aveva mai lanciato un servizio di questo tipo, anche in rispetto della sua politica che non prevede costi nascosti.

Voi avete mai utilizzato il servizio di addebito delle telefonate con WindTre, Tim e Vodafone? E’ un servizio che vi mancherà? Fatecelo sapere nello spazio commenti qui sotto.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here