Iliad telefonia fissa, quando arriva? Dalla partenza di Iliad, nel maggio del 2018 si è frequentemente parlato di un possibile sbarco del gestore anche nella telefonia fissa. Sono tantissimi gli utenti che non disdegnerebbero l’idea di poter risparmiare, non solo sul mobile ma anche sul telefono di casa. Quando verrà data questa opportunità? Allora, facciamo un po’ il punto su quello che sappiamo di Iliad telefonia fissa. Se è uno sbarco che avverrà, quando avverrà, con quale possibile copertura e alleanza tecnologica.

Iliad Telefonia Fissa
Iliad sul telefono di casa. Quando arriverà la telefonia fissa di Iliad?

Passare a Iliad anche nella telefonia fissa? Sul nostro blog, sul nostro forum e sui canali social è una domanda che in tantissimi fanno in queste settimane. Forse perché tutto sommato ci si aspettava uno sbarco nella fibra a stretto giro. E invece pare che così non sarà. O meglio, forse Iliad punterà sull’effetto sorpresa in coerenza con una policy aziendale che tutto sommato pare imponga di sbottonarsi molto poco sui progetti futuri.

Fatto sta che qualcosa, in termini di comunicazione è cambiato anche nel mondo di Iliad, proprio su questa tema.

All’avvio di Iliad in più occasioni diversi giornalisti posero la domanda a Benedetto Levi chiedendo di un possibile sbarco nella telefonia fissa. Anche noi di UpGo.news avemmo l’occasione di punzecchiare sul tema il team di Iliad Italia cercando qualche risposta.

Anche perché Iliad fa rima con rivoluzione e quindi l’attesa è tanta perché tanta è anche la voglia di scardinare un po’ le regole del gioco nella fibra, con offerte più aggressive in un momento nel quale gli operatori sembrano essersi un po’ assopiti.

Dalla partenza di Iliad fino a poche settimane fa però, la risposta ufficiale dell’azienda è stata che nei piani al momento c’era solo l’interesse ad investire sul mobile. A voler dribblare la faccenda telefonia fissa.

Atteggiamento che è cambiato però a partire da inizi maggio. Con i primi documenti che giravano nel giorno della grande convention del Gruppo Iliad a Parigi.

Iliad sul telefono di casa

I progetti di Iliad telefonia fissa sono diventati ufficiali per la prima volta con le parole di Xavier Niel e con i documenti che a grandi linee presentavano i goal di Iliad in Italia per i prossimi anni.

Tra questi, la convergenza. Argomento subito ripreso da Levi che in occasione del compleanno Iliad è tornato a parlare di questo obiettivo importante. E per convergenza si intende ovviamente la capacità di una compagnia telefonica di offrire piani tariffari sia per il mobile che per il fisso. E in ottica più moderna, anche per internet e tv di casa (quello che in gergo, si definisce gestore quad play).

Iliad telefonia fissa. E quindi quando?

Logo di Iliad
Il logo ufficiale di Iliad

E questo è il punto più delicato delle parole di Niel e Levi. Si parla, ufficialmente, del 2024. Una data finalmente apparsa in bella evidenza nei comunicati stampa. Un limite temporale non proprio dietro l’angolo talmente lontano da sembrare tutto sommato poco credibile.

Sembra più un punto fissato in un futuro tanto per fornire una risposta di massima alle tante richieste. Molto probabile che alla fine il progetto prenderà forma anche prima. Anzi, è probabile che qualcosa stia già bollendo in pentola, tanto più che, per come sono messe le cose in questo momento, l’avvio delle operazioni da gestore fisso è un processo che può concludersi in tempi abbastanza stretti.

A dominare il mercato infatti, c’ è il mega gestore wholesale che in futuro potrebbe diventare ancora più mega. Sarà questo, probabilmente, il fornitore di reti e banda, all’ingrosso, per Iliad.

OpenFiber con Iliad

Logo di OpenFiber

Sì come immaginate stiamo parlando di OpenFiber, gestore inizialmente nato in seno ad Enel e che ora vive di vita propria con la mission di posare fibra in tutto il Paese. Ma OpenFiber non offre direttamente prodotti di connettività agli italiani ma si occupa semplicemente di affittare le proprie risorse a grandi e piccole compagnie telefoniche.

E tra queste con buona probabilità, ci sarà Iliad. I francesi affittando la rete di OpenFiber potranno lanciare servizi di connettività veloce in buona parte del Paese. Senza quindi dover sostenere particolari costi infrastrutturali.

La fibra, in pratica, si compra da un fornitore di fatto oggi unico, e si rivende ai consumatori. Un business che quindi, tutto sommato, sarà per Iliad più semplice del mobile.

Quanto manca allora a questo accordo?

Iliad è alla finestra a guardare un mercato destinato a cambiare a brevissimo. Perché OpenFiber, si vocifera, potrebbe fondersi con la rete Tim scorporata dal Gruppo Telecom. Solo ipotesi, per il momento.

Ma di fatto c’ è l’intenzione, fondamentalmente politica, di far sì che le reti fisse ultra-veloci finiscano tutte in mano ad un unico soggetto. Magari a partecipazione statale. Con un core business naturalmente orientato alla fornitura di infrastrutture ai gestori veri e propri che ovviamente dovranno basare le loro politiche concorrenziali sui prezzi e sui servizi aggiuntivi, visto che la rete sarà quasi la stessa per tutti.

Ecco che la rete fissa di Iliad ci sarà, forse nel 2024, probabilmente prima. E sarà disponibile grazie ad OpenFiber.

Un’offerta sulla quale Iliad probabilmente tenterà di traghettare i suoi affezionati del mobile. Perché ricordiamolo, la parola magica è convergenza.

Scarica la nostra app per Android per non perdere nessuna delle nostre notizie. 

E anche voi state aspettando con impazienza lo sbarco di Iliad nella telefonia fissa? Dite la vostra nello spazio commenti in basso.

3 commenti

  1. essendo iliad un operatore che tiene i prezzi bassi nonvedo l’ora di poter accedervi anche con telefonia fissa

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here