Molti utenti ci segnalano difficoltà nel passare un numero da Wind a 3 e da 3 a Wind. Dopo la fusione è ancora possibile la portabilità “interna” tra i due brand? Si può fare? E per quanto tempo Wind e 3 resteranno commercialmente entità distinte?

Mentre la fusione è ormai realtà la strategia adottata da Wind Tre del doppio brand appare sempre più definitiva. Del resto lo stesso ha fatto Tim che per contrastare le offerte low cost della futura TIM ha creato Kena (marchio low cost MVNO che utilizza la stessa rete di Tim, ma non il suo 4G). Si profila quindi uno scenario, nelle telecomunicazione italiane, fatto anche di passaggi interni, tra marchi ufficialmente diversi ma appartenenti alla medesima azienda. E già in questi giorni, Wind e Tre stanno sperimentando qualche difficoltà nella number portability tra l’ uno e l’ altro.

Mobile Number Portability Wind Tre
Wind Tre e la Mobile Number Portability tra i due gestori. E’ ancora possibile farla?

In queste ore diversi utenti hanno segnalato una forte riluttanza dei rivenditori nell’ effettuare operazioni di portabilità tra Wind e 3 e viceversa. Come è noto, i due brand oggi appartengono all’ unica azienda Wind Tre spa ma continuano ad operare su reti separate (copertura Wind Tre) e con tariffe e offerte distinte. E allora come si può passare da Wind a 3 e da 3 a Wind? È ancora possibile?

Semplicemente, per il momento, tutto rimane come prima. O almeno dovrebbe. Perché in effetti qualche problema c’ è. Nell’ attesa della totale sinergia tra le offerte di Wind e 3 e l’ avvio anche per i clienti finali di operazioni commerciali congiunte, se mai ci saranno, Wind e 3 dovrebbero comportarsi come due operatori distinti e concorrenti. E questa come abbiamo detto, potrebbe essere una soluzione pressoché definitiva. Ovviamente, giocando di squadra. Un marchio dedicato alla clientela più adulta e alto spendente, uno a quella più giovane, interessata alle tariffe vantaggiose e bisognosa di molta giga di internet.

Eppure nel passaggio interno tra Wind e 3 (ma scommettiamo lo stesso problema lo si riscontrerà per quanto riguarda i passaggi da Kena a Tim) alcuni dealer ci comunicano che l’ azienda pagherebbe poco o nulla l’ operazione al rivenditore (trattandosi in effetti di un passaggio interno di clientela) e quindi, molti negozianti, stanno rifiutando di loro iniziativa questo tipo di servizio. Una pratica commerciale da parte loro non proprio corretta ma in definitiva comprensibile.

Quindi sappiate che se il negoziante si rifiuta di far passare il vostro numero da Wind a 3 o da 3 a Wind, sta in realtà violando il suo contratto con la compagnia telefonica, della quale dovrebbe rappresentare l’ offerta commerciale completa. Quindi il nostro consiglio è di insistere, mostrandovi preparati sulla questione. E magari, segnalando la cosa al servizio clienti di Wind o di 3 Italia.

Nell’ incertezza dei rivenditori più scaltri, comunque, mostrate loro la risposta ufficiale che arriva direttamente da Wind Tre, con una nota sulla portabilità (meglio nota come mobile number portability) che non lascia assolutamente dubbi.

La MNP tra Wind e 3 si può fare e non contempla alcuna sostanziale differenza, ne di tempi ne di costi rispetto a quanto avveniva precedentemente alla fusione tra le due compagnie.

Ecco la nota ufficiale di Wind Tre, pubblicata sul sito web tre.it:

Gentile Cliente,
ti informiamo che dal 31 dicembre 2016, il Servizio MNP relativo al passaggio dei clienti dalle offerte a Brand 3 a quelle a brand Wind (e viceversa), mantiene per il cliente finale lo stesso processo e gli stessi costi ad oggi previsti per il Servizio MNP. Le condizioni del Servizio MNP, infatti, si applicano anche al trasferimento del numero da altra SIM con diverso marchio commerciale dello stesso operatore. L’informazione è più dettagliatamente riportata nella documentazione contrattuale apposita.

Leggi tutte le offerte PASSA A WIND

2 commenti

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here